Home Cronaca Viterbistan e covid, vaccini privilegiati a giovane e sano personale direttivo Asl non residente, inquieta una insistente voce in città
Viterbistan e covid, vaccini privilegiati a giovane e sano personale direttivo Asl non residente, inquieta una insistente voce in città

Viterbistan e covid, vaccini privilegiati a giovane e sano personale direttivo Asl non residente, inquieta una insistente voce in città

10
0

La voce,  sempre più insistente inquieta la città: giovanee sano  personale direttivo non-medico della Asl locale sarebbe stato vaccinato nelle due tranche previste, pur non avendo diritti di precedenza per motivi di salute. tra febbraio e l’inizio di marzo scorsi.

Si tratterebbe di figure di primo piano non residenti a Viterbo e quindi che avrebbero dovuto ricevere il vaccino nelle zone d’origine: nella città dei papi l’unica cosa ad essere tempestiva, se le voci dovessero essere confermate, continuerebbe ad essere la selezione familistica della popolazione anche dinanzi all’emergenza Covid.

Ci auguriamo che i boatos non vengano confermati dalla Asl Viterbo, saremmo i primi ad essere felice di pubblicare una ufficiale smentita della Asl, anche perchè potremmo ancora coltivare l’illusione che tutti cittadini anche nell’alto lazio abbiano gli stessi diritti in ogni campo.

(10)