30 Settembre 2022

Blog Giornale Quotidiano

Umbria Jazz Weekend, Notte Bianca Sport, centro gremito a Terni

2 min read

Basta poco per godersi lo spettacolo. In fondo succede sempre così, anche a Terni, quando si riesce ad organizzare qualcosa di concerto. Se poi il weekend offre anche l’evento calcistico dell’anno c’è poco da aggiungere. Sono state migliaia le persone che hanno partecipato al lungo fine settimana dedicato a musica e sport. Un doveroso preambolo: a causa delle condizioni meteorologiche incerte i presupposti non sono stati i migliori. Ed infatti, all’inaugurazione di Umbria Jazz Weekend di giovedì 15 settembre, in molti hanno preferito aspettare.

La città si è dunque accesa la giornata seguente. La magia del jazz ha letteralmente avvolto il capoluogo con il concerto di Mario Biondi, e la prosecuzione al Baravai, a trascinare la rassegna. E l’aspetto positivo ed aver visto anche alcuni visitatori provenienti da fuori provincia girare per le vie del centro, alla ricerca dei locali che ospitavano i numerosi artisti, arrivati a Terni per allietare i presenti. Tra sabato e domenica poi si è verificato un vero e proprio boom di affluenza. In Largo Frankl la Notte Bianca dello Sport ha dato risalto alle discipline sportive ed ai praticanti con l’ambizione di poter mettere ulteriormente in risalto gli sforzi profusi e le attività svolte. Spostandosi verso il cuore del centro cittadino invece, anche grazie all’ordinanza che ha consentito la diffusione della musica nei locali fino alle 1, il divertimento è stato assicurato anche dai dj set organizzati, come è stato il caso in piazza dell’Olmo. Infine lo show di Christian De Sica ha dato ulteriore slancio, per un tris di appuntamenti all’Anfiteatro Fausto che hanno fatto registrare circa 2000 biglietti venduti. (ternitoday.it).

La ‘fortuna’ ed il caso hanno voluto che il giorno seguente si giocasse il derby. Dalle prime ore della mattinata ancora tanta, tantissima gente in giro per godersi il prepartita tutti insieme. La vittoria sul Perugia ha poi fatto il resto con caroselli ed ulteriore ‘invasione’ pacifica di sportivi e curiosi per le vie della città, fino a serata inoltrata. Rompere un po’ la routine e garantire altrettanto movimento, sebbene senza degenerare, è sicuramente un qualcosa che va rimarcato proprio per non ascoltare il solito “A Terni non se fa mai gnende” che troppo spesso, purtroppo, marchia a fuoco il capoluogo di provincia. Così non è stato, quantomeno in questo bellissimo ed inteso fine settimana.

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.