Home Cronaca Tarquinia, paura al Lido, uomo nudo insegue due donne con un bastone
Tarquinia, paura al Lido, uomo nudo insegue due donne con un bastone

Tarquinia, paura al Lido, uomo nudo insegue due donne con un bastone

0
0

Un uomo nudo, con un bastone in mano, ha inseguito due donne al Lido di Tarquinia. L’inquietante episodio è avvenuto il giorno di Pasqua sul litorale e lo stesso uomo avrebbe “colpito” nelle ore precedenti anche a Montalto. A sollevare il caso è il Codancons di Viterbo che ha presentato una denuncia ai carabinieri di tarquinia per far individuare il soggetto. Si tratterebbe di un uomo di colore piuttosto alto. L’episodio, stando alle segnalazioni che sono arrivate all’associazione dei consumatori, è avvenuto nei pressi della spiaggia in località Spinicci. “E’ allarme tra i residenti del litorale viterbese a seguito di un inquietante episodio avvenuto il giorno di Pasqua in Località Spinicci, e sembrerebbe anche a Montalto il giorno precedente, quando un uomo completamente nudo ha inseguito due donne armato di bastone”, si legge in una nota diramata dal Codacons nella mattinata del lunedì di Pasqua.

Il Codacons ha segnalato l’accaduto ai carabinieri che hanno effettuato nell’immediato una battuta per rintracciare l’uomo di colore protagonista dei due episodi di molestie a danno degli abitanti. Per ora, stando a quanto si è appreso i militari non sono riusciti a rintracciare l’uomo. Sono state raccolte delle testimonianze, ma del presunto maniaco ancora neppure l’ombra. probabilmente nelle prossime ore potrebbero essere ascoltate le donne che sono state aggredite dallo sconosciuto. L’episodio ha creato un clima di paura in questi difficili giorni caratterizzati dalla zona rossa che ha di fatto cancellato le gite al mare.

Infatti per effetto del lockdown di Pasqua a Tarquinia Lido le presenze sono state di fatto azzerate. Normalmente la Pasquetta rappresentava l’inizio della stagione da queste parti. In ogni caso qualcuno, seppur rispettando le distanze, no  ha rinunciato alla passeggiata al mare. Una passeggiata che per alcune donne si è trasformata in un incubo. “Auspichiamo  una maggiore vigilanza durante il lockdown e l’identificazione di coloro che non hanno la residenza nel Comune”, dicono dal Condacons. (https://corrierediviterbo.corr.it/)

 

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *