Home Tag "lavoro"

Viterbo, un futuro senza lavoro e lavoratori?

I dati riportati ieri dal quotidiano confindustriale “Sole 24 Ore” e ripresi oggi dal “Corriere di Viterbo”, disegnano un futuro infausto per la nostra provincia. Secondo le previsioni demografiche sperimentali dell’Istat, nell’arco di otto anni, la Tuscia perderà infatti il 6,6% della forza lavoro, che tradotto in cifre sono 12.861 lavoratori in una fascia di […]

Il lavoro manca del tutto, Vt città al verde

Una città dove ormai  non lavora più  nessuno, questa è viterbo, uccisa dal clientelismo mafiosetto e dal giro solito di capibastone che trattano la gente come schiavi, con remunerazioni da fame e spocchia classista: una città senza regole, senza agenzie e uffici del lavoro che funzionano, manovrata da 4 signorotti di provincia depressa che si […]

Lavoro e libertà, i ricatti politici falsano il voto

Il lavoro è anche libertà. L’uomo vive del proprio lavoro e per questo costruisce durante la vita le condizioni per esercitarlo al meglio. Attitudini, talenti, vocazioni e necessità, tutti alla ricerca del proprio lavoro. Faticoso, ripetitivo, esaltante, intrigante ma pur sempre “lavoro”. La politica ha il dovere di creare le condizioni per la produzione del […]

Sindacalisti e società reale, resta il gap

Abbiamo avuto modo di conoscere il candidato sindaco di Sinistra per Viterbo, Carlo D’Ubaldo,  e non ne  abbiamo affatto ricavato una brutta impressione, anzi: sindacalista ex cgil,  abituato al confronto democratico, di solide convinzioni e garbati modi.  A prescindere ora dalla impostazione politica più radicale e antagonista del movimento, si potrebbe dire, perchè no, affatto […]

Viterbo, Tuscia fuori dall’occidente, uffici stampa a 200 euro al mese, vergognoso sfruttamento del lavoro (reato penale) da parte di sindaci della provincia

Quando lo abbiamo saputo quasi non ci credevamo, ci sembrava una offesa intollerabile alla dignità umana, ma la notizia ci è stata confermata più volte e se non pubblichiamo nomi e luogo è solo per rispetto dei lavoratori sottopagati e non degli inqualificabili sfruttatori. Esistono comuni in Tuscia dove primi cittadini sfruttano vergognosamente il lavoro […]