Home Politica Sutri, “un’altra Sutri è possibile”: “Siamo con il giornalista Carrisi, Sgarbi non ci fa paura”
Sutri, “un’altra Sutri è possibile”: “Siamo con il giornalista Carrisi, Sgarbi non ci fa paura”

Sutri, “un’altra Sutri è possibile”: “Siamo con il giornalista Carrisi, Sgarbi non ci fa paura”

0
0
Oggi ci schieriamo a fianco di un cittadino che, con coraggio, ha scritto una lettera, una semplice segnalazione, per la situazione delle strade di Sutri.
Il coraggio ha un prezzo, quello di ricevere le risposte arroganti e le minacce di un Sindaco assenteista che non è a conoscenza della realtà che si vive quotidianamente a Sutri.
La sua assenza e la totale mancanza di conoscenza della realtà della città che avrebbe il compito di amministrare, è colmata solo dalle informazioni di parte della sua giunta di “incapaci” (come lui stesso li ha definiti).
La maleducazione del sindaco si accompagna ad una cronica ignoranza dei fatti che interessano la nostra città e i suoi cittadini. Costui non sa nulla, ignora.
Non sa per esempio, o fa finta di non sapere, che i cittadini si trovano di fronte ad un muro di gomma: La sua maggioranza e il suo vice sembrano aver affinato le armi del loro mentore.
Di solito non rispondono e se rispondono lo fanno con arroganza. Se insisti hai la certezza di essere bannato o censurato. Si direbbe, senza dubbio alcuno, che costoro sono semplicemente
attaccati alle loro poltrone, in una sostanziale paralisi per il mantenimento della posizione detta “inutile”.
Caro Sindaco lei sa solo quello che i suoi screenshottari le riportano, ma della realtà di Sutri e delle persone che ci vivono non sa nulla.
Non sa che le scuole sono aperte.
Non sa degli innumerevoli disservizi che interessano queste stesse scuole, i giardini inagibili che li costringono all’ interno, per esempio.
Non sa che inagibili sono anche i parchi giochi di Sutri.
Non sa che fa buio alle 17 e che le strade cantierate sono un pericolo.
Non sa che se il governo mette la fibra, deve essere il comune a controllare i cantieri, le interruzioni stradali, la viabilità per la sicurezza dei cittadini e il decoro della città.
Non sa che l’acqua non è potabile e nessuno avvisa i cittadini.
Non sa che le chiudono il museo e lo scopre solo durante un consiglio comunale.
Non sa che le sue ordinanze o non vengono mai fatte o sono annullate dal Prefetto.
Non sa degli allagamenti e della situazione in cui versano le strade del territorio.
Non sa che ogni giorno si rischia di venire schiacciati da un albero in città, come non sa che nel Parco, gli stessi cadono e forse questo non lo rende agibile.
Non sa che arrivano le bollette della tari e dell’acqua contemporaneamente, mettendo in difficoltà tante famiglie.
Non sa che il consiglio è in remoto e poi no e poi un’ ora prima o un’ ora dopo e forse non sa nemmeno chi ha la chiavetta con la firma digitale.
Non sa quanti finanziamenti sono saltati o a cui la sua amministrazione non ha neanche partecipato.
Non sa quanti malati di Covid abbiamo avuto, quanti sono guariti e chi non ce l’ ha fatta e si accontenta dei bollettini senza umanità né sentimenti che l’ autore o gli autori della pagina del comune, per niente in forma, ci propinano.
Non sa chi sta male e chi è morto.
Non sa… O finge di non sapere?
E invece di ascoltare i suoi cittadini e capire di cosa e per cosa si lamentano e farsi carico delle loro aspettative, inveisce con rabbia contro di loro offendendoli e minacciandoli pubblicamente.
Ma c’è gente qui che non ha paura.
Noi non abbiamo paura.
Perché noi ci viviamo qui.
Perché noi paghiamo le tasse qui.
Perché noi ci cresciamo i nostri figli qui.
Perché noi siamo di Sutri.
Perché noi amiamo Sutri
Tutto questo NULLA unito all’arroganza e all’incapacita’ di ascolto è solo
Degrado Istituzionale.
Noi stiamo con il Giornalista Giuseppe Carrisi cittadino di Sutri.
E condividiamo la sua segnalazione.
Un’altra Sutri è possibile.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *