Home Politica Sutri, “Sgarbi quotidiani”, “regali” agli amici e insulti e contumelie a chi lo critica o vi si oppone: e per una sera ci ha fatto diventare simpatico persino il programma radio “razzista” “La Zanzara”
Sutri, “Sgarbi quotidiani”, “regali” agli amici e insulti e contumelie a chi lo critica o vi si oppone: e per una sera ci ha fatto diventare simpatico persino il programma radio “razzista” “La Zanzara”

Sutri, “Sgarbi quotidiani”, “regali” agli amici e insulti e contumelie a chi lo critica o vi si oppone: e per una sera ci ha fatto diventare simpatico persino il programma radio “razzista” “La Zanzara”

0
0

Eccolo gli Sgarbi quotidiani, tanto per mutuare il titolo di una sua striscia anti-giudici su telebiscione di qualche decennio fa: si sono aggiunti i “regali” da fare agli amici nelle vesti di amministratore, vedi i tanti milioni di euro di incassi concessi alla Fondazione Caffeina per tre anni consecutivi, con una decisione d’imperio, una delle sue, che poi vallo a capire perchè sia stata presa.

E poi sono rimasti gli “sgarbi quotidiani” di sempre, l’insulto pronto a chi lo critica o gli si oppone, il turpiloquio d’alto bordo (perchè appartiene a lui), come avvenuto ieri contro l’opinionista ospite de “la zanzara” che gli aveva fatto notare come Sutri avesse bisogno di un sindaco presente e non di un intellettual-politico a caccia sempre di nuove candidature in giro per l’Italia.

E sono partiti i vari “capra”, “testa di c…, all’indirizzo del “provocatore”, tal Alberto Gottardo, che a dire il vero le sue gaffes in passato le aveva fatte tutte, con un appello vergognoso ai napoletani che ancora si ricorda: “Napoletani non perdete il cuore, altrimenti vi restano solo camorra e monnezza” ( e che la dice lunga sulla statura del personaggio”).

Ma stavolta Gottardo aveva incalzato Sgarbi su questioni attuali, le urgenze di Sutri, ma si è beccato del “capra” che fa parte ormai del triste repertorio da avanspettacolo di uno Sgarbi che non fa neanche più notizia e non diverte neanche Blob.

Poteva essere un valore aggiunto per Sutri il critico di Ferrara di certo, ma se poi si assenta e regala la città al primo venuto…

(pasquale bottone)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *