28 Novembre 2022

cittapaese

Blog Giornale Quotidiano

Sutri, crisi al Comune, Di Mauro (Lista Sutri): “Il giorno della verità è arrivato per chi ci accusava di voler “inciuciare” con Sgarbi”

2 min read

Il giorno che aspettavo è arrivato.
Oggi è il giorno in cui emerge la verità.
Tutti coloro, che a vario titolo e per diverse ragioni, solo ed esclusivamente alcune persone che credevamo amiche e vicine, hanno infangato me e i consiglieri della lista SUTRI, accusandoci di “inciuciare” con Sgarbi e di non avergli voluto votare la sfiducia, (fango gettato strumentalmente e consapevolmente per screditarci, solo per i loro squallidi fini politici e personali) oggi dovrebbero nascondersi e vergognarsi e chiedere scusa pubblicamente….ma so che non lo faranno.
Queste persone erano ben consapevoli che:
per presentare una mozione di sfiducia servono 5 firme e noi siamo solo 4 e che una volta in aula deve essere votata dalla maggioranza dei consiglieri (questo presuppone un accordo con almeno 3 consiglieri di maggioranza che non c’è mai stato);
che per presentare dimissioni contestuali la metà più uno dei consiglieri che siedono in consiglio devono presentarsi al protocollo del comune congiuntamente e rassegnare le proprie dimissioni (questo presuppone un accordo con almeno 3 consiglieri di maggioranza che non c’è mai stato);
che nessuno della maggioranza durante la crisi ci ha mai incontrato presentandoci un documento formale per agire in tal senso, solo io ho sollecitato incontri ed ho avuto personalmente contatti, che definirei da bar, con 2 consiglieri di maggioranza che, in un caso, ci hanno ripensato;
che nessun gruppo della maggioranza ci ha mai chiamati per trovare accordi comuni sulla possibilità di sfiduciare il sindaco;
che evidentemente noi avremmo, nel caso fosse avvenuto, motivato la nostra sfiducia verso tutta la maggioranza diversa dai componenti della stessa;
che tutto ciò che era nelle nostre esigue possibilità lo abbiamo fatto: richiesta di consiglio straordinario, articoli sui giornali e interventi sui social dove sempre abbiamo ribadito le nostre distanze e differenze dalla maggioranza;
che oggi gran parte della maggioranza ha dimostrato quali fossero le loro reali intenzioni, ovvero passare sopra a qualsiasi umiliazione e insulto pur di mantenere il potere;
che la crisi era, e sono convinto ancora sia, tutta interna alla maggioranza;
che noi non abbiamo mai votato la fiducia a questa maggioranza;
che noi dobbiamo giustificare il nostro comportamento e rispondere ad un eterogeneo e variegato mondo che ci ha sostenuti e votati, non solo a quella parte che sin dagli ultimi giorni di campagna elettorale ha iniziato ad accusarci di tutto, a raccontare bugie, ad infangarci.

Lillo Di Mauro capogruppo Lista Sutri

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.