30 Settembre 2022

Blog Giornale Quotidiano

Senza professionalità nel mondo globale si va a sbattere, altrochè

1 min read

Non è un problema di quello o di quell’altro, del partito x o y, della lista a o b, è un problema di tutta la società viterbese: ognuno vuole andare avanti e fare le sue cose, più che quelle di interesse generale, con l’aiuto dei fedelissimi, degli utili idioti, delle pattuglie di gente che deve loro tutto e non può mai avere una sua opinione critica su nulla.

Nel mondo globalizzato, delle nuove specializzazioni o comunque dell’esperienza e delle conoscenze, la disgraziata, sfortunatissima vetus urbs continua a schivare e a mettere ai margini le professionalità presenti sul territorio e a preferire il dilettantismo e l’improvvisazione in ogni campo.

Non è importante chi sia al governo della città, non contano i curriculum e i talenti, le intelligenze non vengono coltivate se non scoraggiate, la programmazione è inesistente, l’ambizione di sviluppo solo di facciata, i risultati di crescita raggiunti nulli.

Le crisi politiche, i cambi di amministrazione sono acqua di rose rispetto a questo totale deserto di idee, fantasia, obiettivi e a questo navigare stanco senza arte nè parte, ognuno con le proprie truppe cammellate, fidelizzate in quanto funzionali solo al mantenimento o al raggiungimento dei privilegi di qualcuno.

Una società stanca che sceglie di vivere ancora all’ombra di piccole, medie, grandi rendite familiari, piuttosto che vivere, primum sopravvivere e senza impegno.

(pasquale bottone)

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.