Home Cronaca Roma, donna di 84 anni invalida totale aspetta 10 giorni per un tampone: la portano poi svenuta al San Camillo, positiva
Roma, donna di 84 anni invalida totale aspetta 10 giorni per un tampone: la portano poi svenuta al San Camillo, positiva

Roma, donna di 84 anni invalida totale aspetta 10 giorni per un tampone: la portano poi svenuta al San Camillo, positiva

0
0

Il fatto più eclatante avvenuto a Roma in materia di ritardi della sanità locale è accaduto  nel distretto della Asl Rm3,  quando i parenti di una una donna di 84 anni con invalidità al 100 per cento, hanno denunciato (anche con esposto ai carabinieri) 10 giorni di ritardo sul tampone da effettuare sull’anziana che versa ancora in gravi condizioni in ospedale.

Così come è emerso, e come da prassi, la dottoressa di famiglia che segue l’84enne il 31 ottobre aveva inoltrato una richiesta via mail all’ufficio competente della Asl Roma 3, così come scrive RomaToday,  che  ha denunciato il caso- ha potuto vedere in un documento. Ma del tampone nessuna traccia nonostante la missiva del medico fosse “urgente” perché “appartiene a persona fragile” e, all’epoca della richiesta, con “38 di febbre”.

Il tampone però non è mai arrivato e la donna, svenuta, l’8 novembre è stata portata al San Camillo dove il tampone ha evidenziato il contagio da Sars-Cov-2.

 

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *