Home Cronaca Riapre la “discarica di Albano, il sindaco di Ardea: “L’abitato a meno di 200 metri dall’impianto, rischio altissimo per la salute”
Riapre la “discarica di Albano, il sindaco di Ardea:  “L’abitato a meno di 200 metri dall’impianto, rischio altissimo per la salute”

Riapre la “discarica di Albano, il sindaco di Ardea: “L’abitato a meno di 200 metri dall’impianto, rischio altissimo per la salute”

0
0

Qui non c’entra più la politica o le elezioni a Roma. Stiamo parlando della salute delle persone”. Sono queste alcune delle parole rilasciate ai nostri microfoni dal Sindaco di Ardea Mario Savarese interpellato in merito alla riapertura della discarica di Albano Laziale avvenuta ieri.

«La cosiddetta “discarica di Albano” in realtà riversa quasi totalmente tutti i suoi aspetti negativi nel territorio di Ardea – ha spiegato il Primo Cittadino che non ha nascosto tutti i timori per l’operazione – il centro abitato più vicino, il villaggio Ardeatino, dista meno di 200 metri dall’impianto mentre la normativa vigente impone minimo una distanza di 1.000 metri. Parlando di inquinamento, poi, questo segue il corso delle falde d’acqua nel sottosuolo e quindi inevitabilmente gli effetti li ritroviamo in tutta l’area di Montagnano e ben oltre. Le acque dei pozzi centenari in quell’area non sono più potabili e non solo per la presenza di metallo, ma purtroppo per le consistenti quantità di composti clorati inorganici la cui origine è tutt’altro che naturale».

Quindi un passaggio sul Sindaco di Roma Virginia Raggi che con le sue ordinanze, avallate poi dalla Regione, ne ha stabilito la riapertura: «Sono rammaricato che l’amica Virginia continui a parlare della discarica di Albano ignorando completamente cosa questa comporta per ArdeaMi sarei aspettato almeno una telefonata preventiva alla sciagurata ordinanza emessa».

(fonte luca mugnaioli/ ilcorrieredellacitta.com)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *