2 Dicembre 2022

cittapaese

Blog Giornale Quotidiano

Povera Viterbo, il dibattito cittadino sempre più giù, politica e informazione appiattite sul nulla

1 min read

Il dibattito pubblico cittadino continua ad inabissarsi sempre di più, sarebbe quasi più decoroso che calasse il sipario con il sottofondo della  sigla del “fine trasmissioni”: i politici  cosiddetti tali che non escono fuori dai loro privilegi, puntando ad essere eletti per lo più per sistemare se stessi, o l’amico, il cognato, la cugina oppure che si genuflettono al finto capo-popolo di turno che finge di lanciare strali verso i “peccatori” dimentico di dovere la sua vita a questi ultimi.

Uno spettacolo talmente patetico da non far neanche sorridere lo spettatore, specchio di una opinione pubblica assente e di una città dove ormai ll ridicolo è pane quotidiano.

Finte polemiche, operazioni al rialzo, contrattazioni sottobanco, un gioco delle parti stucchevole cui poi subito si accodano altri corifei in cerca di fama e fortuna per dire la loro, come se il palcoscenico fosse utile o prestigioso.

Scene di ordinaria pochezza che fanno precipitare la povera, incolpevole vetus urbs agli ultimi posti nazionali come livello del confronto culturale, spesso infarcito anche di inutili volgarità: politica e informazione (gran parte di essa con punte “eccellenti”) appiattite sul nulla, questo nulla che avanza in ogni campo inesorabile.

(p.b.)

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.