3 Dicembre 2022

cittapaese

Blog Giornale Quotidiano

Partenza da Roma Ostiense ore 12.52, arrivo a Viterbo ore 17, 04: collegamenti da terzo mondo, che pensano di fare i candidati a sindaco?

1 min read

Sono vittima attualmente  del disservizio colpevole di Trenitalia. Circa una cinquantina di passeggeri “scaricati” – dopo almeno 2 ore di attesa tra La Storta e Bracciano – a Capranica. Senza notizie, senza assistenza, nessuna comunicazione, sotto il primo sole cocente di aprile…

Quando sarà possibile raggiungere Viterbo nessuno lo sa. Persone smarrite,  appuntamenti di lavoro saltati, nervosismo legittimo. Questa la condizione di chi sceglie di fare il pendolare. Le chiacchiere stanno a zero: se non si affronta la mobilità con attenzione la situazione può esplodere. I capotreni sono a rischio di essere picchiati dai passeggeri inferociti…

I pendolari, nonostante le tante Class Action messe in atto in questi anni, hanno la rabbia a fior di pelle. Chi scrive è qui e fa parte dei “derelitti”; eppure l’abbonamento l’ha pagato a fronte di un servizio indegno di una società che si picca definirsi civile. Che dicono i tanti, troppi candidati Sindaci di Viterbo per dare risposte concrete?

testo scritto su esperienza diretta vissuta dal Prof.Alfredo Passeri

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.