Home Cronaca La nota, Viterbo nel caos: le opposizioni spingano la giunta Arena a chiudere subito il centro storico o scompariranno entrambi
La nota, Viterbo nel caos:  le opposizioni spingano la giunta Arena a chiudere subito il centro storico o scompariranno entrambi

La nota, Viterbo nel caos: le opposizioni spingano la giunta Arena a chiudere subito il centro storico o scompariranno entrambi

3
0

Ormai dovrebbe essere chiaro a tutti, visto soprattutto come stanno andando le cose in città, che non ci potrà essere nessuna ripartenza  senza la chiusura totale del centro storico: chiunque non lo ammetta è in cattiva fede o ha un infimo orticello di piccoli grandi privilegi da difendere.

E smentiamo  una volta per tutte chi parla di chiusura graduale, di parcheggi da costruire prima e di altre amenità simili per un traffico veicolare nel centro affrontabile facilmente con una riorganizzazione studiata logistica: e poi in tutte le città del mondo le chiusure non sono precedute da avvertenza, si chiude e basta, si svolta in tal senso e si va dritti per la propria strada.

E’ scandaloso che qui a Viterbo si incoraggi il regresso, il caos, la morte civile di tutto solo per paura di perdere qualche voto visto che si dà per assodato che i viterbesi mai rinuncerebbero alla macchina: ma se una amministrazione votata democraticamente decide, le sue decisioni vanno rispettate, è stata scelta per questo.

Non vediamo la giunta Arena navigare verso la chiusura, tra confusione, incertezza, preoccupazione dei possibili effetti, Arena  & C vanno verso il nulla di fatto, l’immobilismo; ma viste le condizioni drammatiche di incuria, abbandono, mancanza totale di rispetto delle regole, per non restare complice di questo stato di cose, le opposizioni hanno il dovere di spingere,  di costringere l’amministrazione in carica alla chiusura con ogni forma di protesta e di azione, coinvolgendo anche i non pochi nella coalizione di cdx favorevoli.

Non esistono alternative, solo il caos, il degrado totale e la morte civile della città: se volete questo accomodatevi pure, ma la storia dei prossimi decenni vi spazzerà via senza lasciare traccia alcuna di voi.

(pasquale bottone)

(3)