Home Politica viterbo politica La Benedetti, bella e trendy “annunciatrice” del Pd
La Benedetti, bella e trendy “annunciatrice” del Pd

La Benedetti, bella e trendy “annunciatrice” del Pd

352
0

Abbiamo sempre pensato che Manuela Benedetti fosse l’immagine giusta per il pd della Tuscia: bella, fine, con una sua cultura non trascurabile e molti interessi, una giovane segretaria provinciale che poteva essere vicinissima alle nuove generazioni.

Avremmo preferito avesse fatto politica, rischiato in prima persona, lanciandosi come una delle vere leader del partito: invece ancora una volta la vediamo nei panni di semplice “annunciatrice”, di portavoce senza  pathos, piuttosto freddina, distratta e indifferente,  che fa il suo compitino e poi scompare nel nulla.

Oggi ha partorito un comunicato generico in cui fa riferimento al fatto che il territorio della tuscia andrà rappresentato bene a livello nazionale da parlamentari del pd autoctoni, quindi necessario scegliere una figura local all’altezza.

In pratica tira la volata al solito “Lukashenko dei Cimini”, alias Rico Panunzi, suo mentore e terreno semidio: peccato, noi avremmo preferito il pd propendesse per Alessandro Mazzoli, un politico navigato, nazionale e non stralocal. Ma gli ambienti politici attuali, tutti, sono sempre piuttosto avari di buonsenso e faticano non poco a scegliere i candidati giusti.

(352)