Home Politica I finti scoop della fontana e la guerra mediatica ad orologeria contro Caporossi e la Lega: la brutta politica, l’informazione di sponda
I finti scoop della fontana e la guerra mediatica ad orologeria contro Caporossi e la Lega: la brutta politica, l’informazione di sponda

I finti scoop della fontana e la guerra mediatica ad orologeria contro Caporossi e la Lega: la brutta politica, l’informazione di sponda

0
0

Verificato che per quello che riguarda il tuffo di Caporossi nella fontana di Piazza del Gesù che si è trattato di un gesto goliardico molto discutibile e da evitare di cui tutti erano a conoscenza già dalla sera in cui è avvenuto, il 25 giugno, sera della vittoria alle comunali, resta da capire perchè lo stesso sia stato ripescato e dato in pasto ad un media complice dopo più di un mese.

Per comprenderlo bisogna addentrarsi nei meccanismi di funzionamento di questa giunta di cdx al governo della città: una giunta spaccata dove l’asse Rotelli- Santucci procedendo di pari passo alza ogni volta di più il tenore delle richieste, dopo aver ottenuto assessorati importanti e anche forse ben al di là della consistenza dei traguardi elettorali raggiunti: l’unione fa la forza e se non raggiunge lo scopo minaccia perennemente di far saltare il tavolo.

Dall’altra parte, oltre ad una Forza Italia fin troppo paziente, c’è una Lega di lotta e di governo che, in continua crescita, non ci sta ad essere relegata in posizioni di retroguardia.

Il senatore Fusco  si trova a gestire un partito con il vento in poppa, figuriamoci se può accontentarsi: ecco quindi le discussioni in maggioranza per il varo delle commissioni e per la scelta dei presidenti: ecco quindi il killeraggio mediatico operato nei confronti di Caporossi che aveva la colpa principale di essere stato eletto presidente di una commissione, la quarta, che interessava anche ad altri: poi le stucchevoli, finte polemiche sullo scandalo della fontana amplificate per colpire Caporossi e la Lega.

Una pessima pagina sia per l’informazione che per la politica viterbese che sembrano  vivere una stagione dei veleni molto più triste e squallida delle precedenti: bisogna vigilare attentamente perchè nuovi carichi di melma ad orologeria non vengano presto nuovamente riversati sulla città.

(r.s.)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *