Home Politica Europee 2019, la nota: il trionfo di Salvini che mischia fede e politica e rispolvera un’ estrema destra integralista cattolica inquietante
Europee 2019, la nota: il trionfo di Salvini che mischia fede e politica e rispolvera un’ estrema destra integralista cattolica inquietante

Europee 2019, la nota: il trionfo di Salvini che mischia fede e politica e rispolvera un’ estrema destra integralista cattolica inquietante

0
0

La vittoria di Salvini e della Lega alle europee era largamente prevista, ma forse non ci si aspettava avesse avuto uno trascico integralista cattolico così inquietante: il leader vittorioso che, subito dopo la trionfale affermazione, mostra il crocefisso, ringrazia la Madonna e ne fa un simbolo non solo di fede, ma di lotta politica, rispolvera modalità di promozione di se stesso e del suo movimento che nulla hanno a che fare con la tradizione democratica italiana e che mai nessuno aveva utilizzato, neanche nel corso dei lunghi anni della monarchia democristiana.

Salvini si pone all’estrema destra dello scacchiere politico, all’estrema destra integralista religiosa che regala non più sogni, ma atti di fede e spinge i suoi elettori alle crociate anti-infedeli, oscurantista e “militare” nella sua organizzazione neo reazionaria.

Persino ai tempi dei post fascisti del msi non si era mai vista una forza così assolutista e insofferente nei confronti del progresso, della storia repubblicana, dei diritti civili, e della indispensabile laicità dello Stato.

Ora suddetta forza è stata votata dal 34, 5 degli italiani, senza opposizione in pratica, vista l’assenza di un forte blocco socialista e democratico a sinistra, e gli italiani potrebbero scoprire presto di aver fatto una scelta pericolosa.

(pasquale bottone)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *