A scatenare il focolaio di contagi (27 pazienti e 3 operatori), sarebbe stata un’operatrice socio-sanitaria che, nei giorni scorsi, non si era voluta far vaccinare. E non sarebbe l’unica perché, l’inoculazione, gli Oss della struttura l’hanno rifiutata in massa, “per paura”. La procura di Rieti, titolare per territorio, ha aperto un fascicolo di inchiesta, al momento contro ignoti e senza ipotesi di reato, per far luce su quanto accaduto nella struttura.

Del fascicolo farà parte anche l’indagine epidemiologica aperta dall’asl Rm4 dalla quale emergerebbe chiaramente l’origine dei contagi. (romatoday.it)