Home Cronaca Coronavirus, Roma: a Fiumicino due locali chiusi, sotto indagine epidemiologica anche Ambasciata del Bangladesh
Coronavirus, Roma: a Fiumicino due locali chiusi, sotto indagine epidemiologica anche Ambasciata del Bangladesh

Coronavirus, Roma: a Fiumicino due locali chiusi, sotto indagine epidemiologica anche Ambasciata del Bangladesh

0
0

Sno nove, attualmente, i casi positivi dal mini focolaio di Fiumicino dove, nelle ultime ore, sono stati chiusi il ristorante Indispensa Bistrot ed il chiosco Spuma, questo sul lungomare della Salute.

Un decisione, soprattutto quella sul secondo locale, presa dal sindaco Esterino Montino, dalla Asl Roma 3 e dalla Regione Lazio “in via precauzionale perché le gestioni dei due esercizi è la stessa”.

Sui tamponi eseguiti venedì al drive-in di Casal Bernocchi, 8 sono risultati positivi: si tratta appunto dei due titolari dei locali, due dipendenti e quattro conviventi del dipendente del locale ricoverato il 26 giugno allo Spallanzani.

“E’ importante sottolineare che, al momento, nessun cliente risulta positivo al tampone: gli unici tamponi positivi sono di dipendenti, titolari e conviventi del primo paziente”, ha spiegato Montino in una nota.

Come sottolinea l’Unità di Crisi regionale “sono già stati eseguiti oltre 800 tamponi al drive-in della Asl Roma 3 a Casal Bernocchi che è stato potenziato con il contributo delle unità mobili USCA-R. Si andrà avanti ininterrottamente anche nella giornata di domenica per tracciare e testare tutti i contatti che hanno avuto a che fare con le due strutture di ristorazione a Fiumicino che sono state chiuse. L’indagine epidemiologica verrà estesa anche all’Ambasciata del Bangladesh di Roma in cui il giorno 22 giugno si è recato per motivi amministrativi il dipendente ora ricoverato allo Spallanzani“. ( da romatoday.it- articolo di lorenzo nicolini- foto il faro online)

 

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *