Home Cronaca Coronavirus, lo Spallanzani attiva strutture per gli “asintomatici” e i “poco sintomatici”
Coronavirus, lo Spallanzani attiva strutture per gli “asintomatici” e i “poco sintomatici”

Coronavirus, lo Spallanzani attiva strutture per gli “asintomatici” e i “poco sintomatici”

0
0

Sono 823 nel Lazio i casi positivi al coronavirus. Di questi, 270 sono in isolamento domiciliare, 426 sono sono ricoverati non in terapia intensiva, 45 sono ricoverati in terapia intensiva, 38 sono deceduti e 44 guariti. Sono i numeri che la sanità regionale ha diffuso nell’ultimo bollettino e che alzano il livello di guardia come l’assessore alla sanità Alessio D’Amato ha voluto sottolineare.

Tra i casi positivi, ben 211 sono in cura all’ospedale Spallanzani. Di questi, 19 pazienti necessitano di supporto respiratorio. I pazienti dimessi, che hanno superato la fase clinica e che sono negativi sono invece 324, si legge nel bollettino odierno dell’Istituto che annuncia. “Da oggi sono attivi i due spoke a bassa intensità assistenziale  (uno nella zona nord ed un altro nella zona sud di Roma) dove vengono accolti pazienti ancora non negativizzati ma asintomatici poco sintomatici. Infine, come da cronoprogramma, sono attive da oggi altre sei postazioni di terapia intensiva allo Spallanzani e cinque a Casal Palocco”.

Isolati due istituti di suore a Roma: 59 casi positivi

Sono stati isolati due istituti di suore con un totale di 59 casi positivi. Il primo Istituto è quello delle Figlie di San Camillo di via Anagnina a Grottaferrata dove sono risultate positive 40 suore e una di queste è ricoverata. Isolato anche l’istituto della congregazione delle suore angeliche di San Paolo sulla via Casilina a Roma dove sono 19 i casi di positività registrati su 21 totali.

“Siamo in guerra e stiamo combattendo. L’andamento del trend nella nostra Regione è inferiore al 20%, ma nei prossimi giorni ci aspettiamo un lieve incremento“, ha detto l’assessore alla sanità del Lazio Alessio D’Amato. (lorenzo nicolini/romatoday)

 

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *