Home Cronaca Coronavirus, “lavoratori delle Poste senza protezioni richieste, esposti al pericolo-virus”, la denuncia dei Cobas Poste
Coronavirus, “lavoratori delle Poste senza protezioni richieste, esposti al pericolo-virus”, la denuncia dei Cobas Poste

Coronavirus, “lavoratori delle Poste senza protezioni richieste, esposti al pericolo-virus”, la denuncia dei Cobas Poste

0
0
Negli uffici postali di tutto il Lazio i dipendenti denunciano la mancata fornitura di “mascherine, guanti e disinfettanti per le mani: perciò gli oltre 100mila lavoratori delle Poste- sottolinea Cobas Poste- continuano  a lavorare senza le protezioni richieste, esponendosi tutti i giorni a poter ricevere il virus anche dagli utenti nonchè a ritrasmetterlo, in cascata, ai propri stessi colleghi, ai propri familiari, ai propri conoscenti e ai dipendenti stessi”. A tutto, ciò, va ad aggiungersi,  sempre a quel che rileva il Cobas, “la mancata fornitura di gel in gran parte degli uffici, la sanificazione degli ambienti non avvenuta o avvenuta in ritardo, automezzi e moto mezzi lerci e inquinati così come le cassette Gialle per lo spostamento della corrispondenza da e a CMP, UP e CD”.
Una situazione igienica assai precaria per la quale il sindacato chiedi interventi rapidi e risolutivi ed, in mancanza di questi ultimi, “restando senza tutele, il personale va posto in congedo retribuito.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *