Home Politica Comunali, Usai lascia, la Lega no: lunedì saranno resi noti i candidati sindaci del partito “salviniano” viterbese, tramontata l’idea dell’unità di coalizione
Comunali, Usai lascia, la Lega no: lunedì saranno resi noti i candidati sindaci del partito “salviniano” viterbese, tramontata l’idea dell’unità di coalizione

Comunali, Usai lascia, la Lega no: lunedì saranno resi noti i candidati sindaci del partito “salviniano” viterbese, tramontata l’idea dell’unità di coalizione

6
0

E così la candidatura di Alessandro Usai sindaco della Lega salta definitivamente: il giornalista di Mediaset, quando ha avuto la convinzione che non sarebbe mai stato appoggiato da tutta la coalizione si è tirato indietro, dimostrando coerenza c’è da dire: no ad essere il rappresentante  di un solo partito, meglio abbandonare la corsa, concordando una via di uscita comune con la Lega.

Che poi quest’ultima abbia subito cavalcato la cosa come proprio atto di buona volontà è un altro discorso: è passata per  queste comunali la linea dura di Fusco, è troppo tardi per cambiare atteggiamento.

Quindi ufficialmente la Lega rinuncia ad  Usai per lanciare un segnale di buona volontà all’intero schieramento di cdx, ma in realtà sa che Forza Italia non rinuncerà mai ad Arena e per questo i “salviniani” lunedì mattina, se non interverranno fattori di novità, presenteranno alle 12 nella loro sede tre candidati tra cui poi sarà scelto quello ufficiale: saranno tutti della Lega , a meno F.I. non metta in queste ore in discussione le sue ormai acquisite certezze.

Un atteggiamento poco trattativista che parte dal presupposto che la Lega è la “forza del cambiamento”, la novità politica, quella più votata in occasione delle politiche.

Un atteggiamento che non deve aver convinto molto neanche Marini e Sabatini che non hanno cambiato partito, nonostante gli inviti a farlo da parte di Fusco & C e che non ha neanche spinto Fratelli d’Italia a rompere col partito azzurro.

La Lega “viterbese” diretta da Fusco sembra ormai avviata ad andare sola alle comunali, tutt’al più alleata a qualche lista civica: il cdx sarà rappresentato da Forza Italia, Fratelli d’Italia e Fondazione di Santucci e avrà come candidato sindaco Giovanni Arena, scelto già dal suo partito e dai suoi responsabili nazionali e locali un anno e mezzo fa.

Poi in queste ore gireranno voci come trottole, l’ultima fa riferimento ad una possibile virata di F.I. e Lega su Santucci e Luca Marcoccia in direzione unitaria: ma ve li immaginate voi Tajani che sceglie come candidato  il capolista di un movimento civico, seppur degno della massima considerazione e politico esperto, ad un anno dalle europee? Non vi sembra fortemente improbabile?

Oramai ci siamo, comunque, il destino della politica viterbese ( almeno quello di cdx, ma abbastanza allargato) si compierà entro lunedì.

(pasquale bottone)

(6)