Home Politica Comunali: “Caro Giovanni, ti chiedo un pubblico confronto, perchè me lo neghi?”, Luisa Ciambella dalle pagine di cittapaese.it “sfida” Arena
Comunali: “Caro Giovanni, ti chiedo un pubblico confronto, perchè me lo neghi?”,  Luisa Ciambella dalle pagine di cittapaese.it  “sfida” Arena

Comunali: “Caro Giovanni, ti chiedo un pubblico confronto, perchè me lo neghi?”, Luisa Ciambella dalle pagine di cittapaese.it “sfida” Arena

0
0

Non si può dire che il vice-sindaco uscente Luisa Ciambella non stia affrontando con vigore  e decisione questa campagna elettorale: sono settimane che trascorre le giornate tra la gente in città, ad incontrare persone e a verificare da vicino lo stato di disagio che si trovano a vivere fasce sempre più ampie della popolazione viterbese.  Una linea d’attacco che verrà fuori anche dall’intervista che pubblichiamo di seguito.

Dicevamo, una campagna elettorale d’attacco ….

“Di confronto quotidiano con i cittadini, non solo quelli che fanno parte del nostro elettorato, anche quelli che ci hanno criticato aspramente nel corso di questi cinque anni, e non poche volte  a ragione, gli errori si commettono, anche in buona fede. Il mio obiettivo è incontrare tutti e spiegare loro cosa abbiamo intenzione di fare in futuro, ripeto, a prescindere da appartenenze ormai superate…”.

Eppure in città il vento che spira fortissimo da mesi ormai sembra quello di destra, non crede?

“Sinceramente no, io sono del parere che i viterbesi siano  molto più attenti e meno sprovveduti di quello che sembra, non credo abbiano certezze granitiche, ma voglia di ascoltare, di confrontare idee, di capire, io almeno questo registro andando in giro”.

Non vede salire i consensi intorno alla cosiddetta “invincibile armata” di cdx?

“Questa invincibilità non la vedo, come non vedo un centro destro coeso e affiatato per nulla: comunque potrei sbagliarmi, appunto per questo lancio la sfida ad Arena per un pubblico confronto elettorale e per due motivi principali: uno, quello di dare la possibilità ai cittadini di ascoltare contemporaneamente le due nostre proposte e di trarre poi le conclusioni: due, quello di cercare insieme di capire cosa sia successo in questi anni. Il centrodestra  ci accusa di aver amministrato  male, ok, è un loro parere, ma se la città è ridotta davvero così  come dicono,  le colpe saranno anche loro che sono al governo di Viterbo da sempre. Una situazione può peggiorare in un quinquennio, anche se a mio avviso non è stato assolutamente così, ma la cattiva politica partirebbe da molto più lontano, 5 anni non fanno  la differenza: allora parliamone, davanti ai cittadini, non nelle stanze di palazzo,  raccontiamo anche quale situazione trovò il centrosinistra al Comune quando fu eletto Michelini”.

Pensa che Arena accetterà la sfida?

“No, perchè non amano parlare dei loro, di errori, di un centrodestra che da sempre, non da cinque anni, non fa nulla per lo  sviluppo della città”.

Noi comunque raccogliamo la sua competitiva proposta e la gireremo ai lettori e allo stesso Arena…

“Vi ringrazio e spero che questo confronto si possa fare, sarebbe un contributo importante di chiarezza prima del 10 giugno”.

(pasquale bottone)

 

 

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *