Home Politica Comunali: “Cambieremo la “mentalità” dei viterbesi e punteremo su competenza e professionalità”, cittapaese.it incontra Giovanni Arena, candidato sindaco cdx unito
Comunali: “Cambieremo la “mentalità” dei viterbesi e punteremo su competenza e professionalità”, cittapaese.it incontra Giovanni Arena, candidato sindaco cdx unito

Comunali: “Cambieremo la “mentalità” dei viterbesi e punteremo su competenza e professionalità”, cittapaese.it incontra Giovanni Arena, candidato sindaco cdx unito

0
0

E’ il candidato sindaco del cdx unito e non è responsabilità da poco per un politico di lungo corso in una città che continua ad essere drammaticamente indifferente, tanto più alla politica: Giovanni Arena però è uomo del dialogo che ben conosce i pericoli che si trova ad affrontare chi si imbatte nella attività amministrativa. Lo incontriamo in un sabato mattina pieno di impegni e di appuntamenti, tra un incontro e l’altro previsto in calendario.

Come vive questi giorni di pre-ballottaggio?

“Con una tensione positiva, incontrando tanta gente che mi mostra simpatia e fiducia e si aspetta da noi molto, a partire da una netta vittoria al ballottaggio. Non sarà facile, ma dobbiamo farcela, siamo in tanti ad augurarcelo e ad impegnarci perchè ciò succeda”.

In caso di vittoria le toccherà il difficile compito di motivare e far restare  coesa una coalizione spesso litigiosa al suo interno…

“Sono un uomo moderato, ma la grinta non  mi manca, farò capire ben presto a tutti che non trascurerò nessuna sollecitazione o proposta, ma alla fine sarò sempre io a decidere”.

Viterbo vive un periodo difficilissimo, eppure la gente ha partecipato non numerosa al voto per le comunali, come se lo spiega?

“Apatia, problemi personali da risolvere, una certa rassegnazione che tutto vada a finire sempre allo stesso modo, senza novità significative, stanchezza e sfiducia nel futuro”.

E voi cosa opporrete a questo clima un po’demotivato ed eternamente sottotono? 

“La consapevolezza che occorra cambiare radicalmente la mentalità, prima di tutto, altrimenti ogni obiettivo che incida, che faccia crescere la città, diventerebbe inutile. Dobbiamo fornire  esempi giusti affinchè i viterbesi accettino la sfida della modernizzazione del loro territorio, collaborino affinchè questa avvenga, si scuotano dall’immobilismo”.

Impresa non facile…

“Ce la si può fare puntando su professionalità e competenza e favorendo il sorgere di una nuova classe dirigente preparata e dinamica che sappia mettere in pratica una indispensabile trasformazione della città”.

Quante possibilità concrete ci sono che tutto ciò si realizzi?

“Devono essere tante, tantissime, anche perchè l’alternativa non c’è e non accetterei mai di essere il primo cittadino di una città morta o quantomeno morente, farei altro, glielo assicuro”.

(pasquale bottone)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *