6 Dicembre 2022

cittapaese

Blog Giornale Quotidiano

Civita Castellana, quando la Sanità pubblica è un incubo: donna gravemente malata attende 10 ore per una lastra all’Andosilla dopo una caduta

1 min read

Un’ anziana donna con gravi problemi di salute,   trasportata al Pronto Soccorso dell’Ospedale Andosilla di Civita Castellana per accertamenti dopo essere stata protagonista di una caduta nella casa di cura di Faleria, dove è ricoverata in lunga degenza, ha aspettato ieri dieci ore perchè le fosse effettuata una lastra.

Durante tutta l’attesa è rimasta sdraiata su una  barella, senza essere cambiata e senza assistenza, a causa pare di una clamorosa scarsità di personale infermieristico in servizio guidato da un solo medico di guardia.

Dopo 10 ore, data la criticità delle sue condizioni di salute, la donna ha avuto  la priorità per la visita, mentre altri degenti prima di essere chiamati hanno atteso anche più di 12 ore.

L’episodio di oggi va a braccetto con quello raccontato da cittapaese.it  qualche giorno  fa di un 85enne lasciato su una barella nel corridoio del Nelcolle per più di 7 ore nonostante fosse reduce da una ischemia e colpito da forte malessere.

Casi che purtroppo evidenziano uno stato della sanità pubblica cittadina piuttosto preoccupante.

(r.t.)

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.