Home Cronaca Civita C., note, Mussolini-Vaglio, sarebbe meglio vietare l’uso dei social ai politici
Civita C., note, Mussolini-Vaglio, sarebbe meglio vietare l’uso dei social ai politici

Civita C., note, Mussolini-Vaglio, sarebbe meglio vietare l’uso dei social ai politici

0
0

I politici (non solo) italiani sono soliti parlare in termini altisonanti. Grandi Riforme, Grande Opere, Grandi Proposte, eccetera. A differenza di quelle maiuscole propugnate dai politici, la nostra è una piccola, anzi modesta proposta. Una modesta proposta che non costa niente e che si può attuare immediatamente. Proibire ai politici, qualsiasi carica rivestano, l’uso dei cosiddetti social. Per evitare che scrivano castronerie non c’è infatti altra soluzione. L’ultimo caso di politico vergatore di socialcastronerie riguarda purtroppo la nostra provincia.

Tale Floriana Vaglio, capogruppo di “Forza Italia” al comune di Civita Castellana, ha pensato bene di festeggiare la Pasqua scrivendo sul solito social “Si tiene duro e si dura” BENITO MUSSOLINI (maiuscolo) Io contenta come una Pasqua! (segue faccina d’ordinanza). A parte la cripticità del post (a cosa si riferisce quel “Si tiene duro e si dura”, alla poltrona conquistata senza avere alcuna minima esperienza politica?), la signora Vaglio è solita santificare le feste con frasi di personaggi storici? Il Natale con un motto di Garibaldi e il Ferragosto con un brocardo di Napoleone?

Proprio ieri leggevamo su una rivista storica (di destra) un articolo, intitolato Così (non) parlò Mussolini, dedicato alle frasi inventate o contraffatte attribuite alla Buonanima. Se le interessa, possiamo senz’altro donare copia del periodico alla citazionista capogruppo forzista civitonica.

Ma il problema dei politici italiani, in questo la signora Vaglio è in ottima compagnia, è che scrivono tanto (sui social) ma leggono poco (libri, in primis di Storia). Quindi è molto meglio che si astengano dallo scrivere (castronerie) sui social. Vale per la signora Vaglio come per il reuccio del social e sindaco di Viterbo pro tempore Giovanni Maria Arena.

(Emanuele Madruzzo)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *