30 Settembre 2022

Blog Giornale Quotidiano

Cinghiali, appello dal cdx: “Provincia, Regione e Comune decidano”

2 min read

Convinti che l’essenza della politica sia occuparsi di problemi reali e indotti in ciò dalle fondate preoccupazioni dei cittadini, esortiamo le Istituzioni a decidere in maniera efficace e rapida come porre a soluzione la questione dei cinghiali, che ormai popolano indisturbati le vie e la periferia di Viterbo.

Riteniamo indubbio che, in quanto fauna selvatica, il loro habitat naturale siano boschi e campagne e infatti, nel giugno 2022, l’allora Commissaria, Dott.ssa Antonella Scolamiero, emanò un’Ordinanza con la quale affidava ad una ditta specializzata della Tuscia il compito di catturare i cinghiali e ricondurli in aree extraurbane, ribadendo l’opportuno divieto per i cittadini di alimentarli o abbandonare sul territorio sacchi di rifiuti.

L’Amministrazione Comunale non ha inteso reiterare e rendere operanti tali disposizioni, poiché con Delibera di Giunta ha disposto invece la cattura dei cinghiali e la loro sterilizzazione.

Tale decisione, peraltro già sperimentata in altri territori, è inapplicabile, inefficace e inutilmente costosa, come sostenuto da autorevoli esperti nella materia in una comprensibile pubblicistica.

Si tratta di ulteriori perdite di tempo e elucubrazioni fantasiose che certamente non contrastano in maniera logica un fenomeno che preoccupa le persone, provoca gravi danni e non è immune da concreti rischi. Occorre avere il coraggio di assumere anche decisioni apparentemente impopolari, poiché il generico ambientalismo non può essere l’alibi per continuare a tollerare uno squilibrio faunistico, grave ed evidente. Invero, una soluzione efficace del problema esiste ed era già stata concertata e deliberata al fine di contrastare realmente la massiccia presenza di ungulati sul territorio. Ovviamente abbiamo tutti a cuore gli animali e i concetti di sano animalismo, ma più ancora l’incolumità delle persone, il decoro urbano e la salvaguardia dei raccolti agricoli, interessi primari messi ogni giorno a rischio dallo squilibrio faunistico in essere.

La soluzione impone una concertazione tra Regione, Provincia e Comune, adottando le procedure suggerite da Associazioni di categoria e tecnici competenti, il tutto con la necessaria sollecitudine, Santa Rosa permettendo.

Paolo Barbieri

Raffaello Federighi

Vittorio Galati

Domenico Gorziglia

Alessia Mancini

Carlo Marcoaldi

Ludovica Salcini

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.