26 Novembre 2022

cittapaese

Blog Giornale Quotidiano

Bolsena, sessantenne ricatta settantenne di Orvieto con foto hard, arrestato

2 min read

Un uomo di sessant’anni, italiano residente a Bolsena, è stato arrestato per estorsione e in flagranza di reato dagli agenti della squadra Anticrimine del Commissariato di Orvieto. L’uomo è accusato di aver ricattato ed estorto denaro ad un settantenne di Orvieto, minacciandolo di divulgare foto compromettenti che lo ritraevano in atteggiamenti espliciti insieme ad una ragazza di origini straniere. La vittima, come ricostruito dalla Polizia di Stato, in un primo momento ha ceduto al ricatto, consegnando all’estorsore mille euro in contanti; questa cifra però non deve aver accontentato il sessantenne di Bolsena, visto che ha continuato a pretendere il pagamento di ulteriori somme di denaro, arrivando a minacciare di morte il settantenne: “Ti strozzo come un coniglio”, sarebbero state le sue parole.
La vittima a quel punto, impaurita dalle minacce e subissata da ulteriori richieste di denaro, si è rivolta agli uomini del Commissariato di Orvieto, i quali hanno provveduto ad effettuare le verifiche del caso e ad approntare anche un complesso sistema di appostamenti e intercettazioni telefoniche. Proprio queste indagini accurate hanno consentito di portare a galla un sistema che vede coinvolti diversi uomini della zona, i quali sono soliti darsi appuntamento con alcune ragazze straniere nelle vicinanze della stazione ferroviaria di Orvieto, prima di appartarsi e consumare rapporti sessuali.
E proprio una “disputa” per una di queste ragazze sarebbe alla base delle minacce e dei ricatti perpetrati ai danni del settantenne orvietano: in possesso di foto compromettenti che ritraevano la vittima durante atti sessuali, l’estorsore ha dapprima preteso la consegna immediata di mille euro e in seguito di ulteriori duecentocinquanta euro mensili. L’operazione di polizia è scattata sabato scorso, dopo che il sessantenne di Bolsena aveva dato appuntamento alla sua vittima presso un noto centro commerciale orvietano per il pagamento della somma di denaro. Gli uomini dell’Anticrimine di Orvieto, camuffati da clienti e dipendenti del supermercato, hanno seguito da vicino i movimenti dei due fin quando la vittima ha consegnato i duecentocinquanta euro al suo aguzzino: a questo punto gli agenti sono intervenuti, arrestando il bolsenese in flagranza di reato e riconsegnando il denaro al settantenne orvietano. Dopo l’arresto l’uomo è stato condotto presso il carcere di Sabbione a Terni. (orvietosi)

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.