6 Dicembre 2022

cittapaese

Blog Giornale Quotidiano

Ballottaggi: la tragicomica auto-estinzione della sinistra italiana

2 min read

I risultati delle amministrative confermano il trend devastante di quel che resta del centrosinistra italiano. Perfino le “rosse” Siena, Pisa e Massa Carrara finiscono a Lega e Centrodestra. Dopo il disastro del renzismo al potere il Pd persevera diabolicamente nella sua meticolosa opera di autodistruzione anche all’opposizione. L’idea che un’identità/unità politico-culturale nell’area di centro-sinistra si debba ritrovare non attraverso la riscoperta di ragioni fondanti e proposte alternative di Sinistra democratica ma solo grazie all’identificazione di un comune nemico (ieri Berlusconi, oggi Salvini e l’indistinto mondo “populista”) contro cui sfogare, ogni santo giorno, una ” razion sufficiente” di frustrazione e indignazione, si conferma un’illusione tanto ostinata quanto patetica e suicida.

La tragicomica autoestinzione della sinistra non consiste in indebolimento progressivo della sua capacità comunicativa e neppure solo nella cronica vocazione alla dispersione interna delle sue microcorrenti : è qualcosa di molto più radicale e penso sia da rintracciare nella sparizione di un punto di vista superiore o semplicemente diverso dalle dicotomie politico-ideologiche oggi in voga : neoliberismo/neoprotezionismo, elitismo /populismo, sovranismo/globalismo che a ben vedere sono in fondo tutte alternative interpretative ormai interne al variegato mondo della Destra italiana che per questo si scompone rafforzandosi e condannando qualsiasi ipotesi e prospettiva di “sinistra” all’irrilevanza o ai tentativi di analisi critica di qualche intellettuale nostalgico (prontamente isolato).

Ormai ogni mattina, in Italia, milioni di social indignati e di radical click della galassia sinistroide-progressista si svegliano chiedendosi a quale sparata elettorale del bluffeur (traduci cazzaro) Salvini dovranno dedicare tutti i post indignati della loro giornata “militante”. Che è un po’ come chiedersi (a propria insaputa) : oggi come potrò aiutare l’odiato Salvini ad oscurare il suo alleato di governo, assecondare la sua tattica mediatico-elettorale e macinare per lui altro consenso per ricordarmi chi sono e cosa voglio? Povera sinistra. E povera patria.

Marco Grosso

Copyright © All rights reserved. | Newsphere by AF themes.