Home Politica Viterbo, sciacalli senza arte nè parte si dividono la città morente, il familismo amorale sta uccidendo Viterbo
Viterbo, sciacalli senza arte nè parte si dividono la città morente, il familismo amorale sta uccidendo Viterbo

Viterbo, sciacalli senza arte nè parte si dividono la città morente, il familismo amorale sta uccidendo Viterbo

0
0

Viterbo vive momenti davvero drammatici, crisi economica, città a pezzi e come se non bastasse un familismo amorale che imperversa e che condiziona tutto: figli, fidanzate, parenti, amici di bottega dei politici (di ogni schieramento) catapultati in posizioni comode e tranquille alla faccia dei tanti giovani e meno giovani disoccupati “senza famiglia” che brancolano nel buio.

Un sistema arrogante e mafioso che non conosce deroghe, con i palazzi coinvolti in scandali di inopportunità inverecondi, come se la cosa pubblica appartenesse ai clan che la gestiscono.

Uno spettacolo di bassezza morale che porterà il vivere a Viterbo a livelli sempre più infimi, con la dittatura della protervia e della arroganza che la fa da padrone.

Ci fossero almeno in questo bailamme familista talenti, intelligenze, uno potrebbe almeno immaginare un rientro per la collettività: invece nulla, privilegiati senza qualità e idee, solo parenti eccellenti e basta.

Penso che siamo davvero al punto di non ritorno, o le coscienze civili danno segni di vita o la notte calata sulla città sarà infinita.

(pasquale bottone)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *