Home Politica Viterbo, politiche e regionali: pausa di riflessione, ma è un silenzio che parla
Viterbo, politiche e regionali: pausa di riflessione, ma è un silenzio che parla

Viterbo, politiche e regionali: pausa di riflessione, ma è un silenzio che parla

0
0

Non ricordo chi abbia proposto quella sciagurata legge che vieta la pubblicazione dei sondaggi negli ultimi 15 giorni di campagna elettorale, come bruttezza e assurdità non è seconda a nessuno, neanche al melodramma all’italiana della par condicio. Oggi, comunque pausa di riflessione, ma è un silenzio che parla: ovunque infatti non si discute d’altro, delle elezioni di domani e gli stati d’animo sono abbastanza visibili.

Dalle nostre parti, molto fiduciosi i partiti della coalizione di centrodestra che potrebbero essere vicini, si mormora, ad una affermazione elettorale piuttosto netta (sono voci, non sondaggi, nè statistiche ufficiali), più sulla difensiva il centrosinistra che ha il traguardo massimo, non facile da raggiungere, di confermare le posizioni conquistate nel 2103.

Ovviamente l’interrogativo che appassiona di più l’intero ambiente riguarda l’elezione o meno del Peppe Fioroni da Pianoscarano, che in un caso o nell’altro influenzerebbe pesantemente la corsa per le comunali: sconcertante la campagna elettorale “minima” fatta dai 5 stelle di Viterbo sia per le politiche che per le regionali,  che  pur potevano contare su candidati di punta come l’avvocato Elisa Galeani  e l’ex magistrato Alberto Cozzella: misteri dei pentastellati cittadini.

Giornata di riflessione deve essere, e giornata di riflessione sia, anche se non si era mai, visto, lo ripetiamo, un silenzio che parlasse così forte.

(pasquale bottone)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close