Home Politica Viterbo. Piazze occupate no stop dai cosiddetti “festival” e Tosap… Sensibile aumento degli introiti per il Comune o danno erariale?
Viterbo. Piazze occupate no stop dai cosiddetti “festival” e Tosap… Sensibile aumento degli introiti per il Comune o danno erariale?

Viterbo. Piazze occupate no stop dai cosiddetti “festival” e Tosap… Sensibile aumento degli introiti per il Comune o danno erariale?

0
0

Mai come in questa estate il centro storico di Viterbo è stato “occupato” dalle “strutture smontabili” di cosiddetti festival e appuntamenti vari; mai come quest’anno la città dei Papi è stata invasa da “palchi viaggianti”, e tante attività commerciali sponsor che hanno coperto pressocchè intere piazze (compresi veri e propri bar, fast food in una sorta di parallelo “festival dell’abbeveraggio scacciapensieri”). La domanda a questo punto è “ne è valsa la pena, queste iniziative hanno portato tanta fresca moneta contante nelle casse del comune relativa alle tasse pagate per l’occupazione del suolo pubblico o hanno comportato un danno erariale? Perchè qui non c’è discussione, o organizzi un evento che sposta sulla città l’attenzione di tutto il continente e porta indotti “milionari” (vedi festa di Dolce e Gabbana a Napoli) o la Tosap la devi pagare e anche tutta. L’hanno pagata quanto loro dovuto i tanti organizzatori “festivalieri” dell’estate viterbese? A questo punto il dottor Manetti, responsabile dell’apposito ufficio per l’occupazione del suolo (e tanto altro, tra cui la contabilizzazione delle tasse di soggiorno versate dai turisti) dovrebbe fornirci dati chiari ed inequivocabili al riguardo, che ci tranquillizzino anche sul buon funzionamento del suo settore, visto che si parla di un forte ridimensionamento del personale addetto alla Tosap, che potrebbe anche far venire qualche dubbio su un mancato, approfondito controllo avvenuto su un versamento congruo della tassa. Ecco, in questa caldissima estate viterbese 2016  la principale domanda che viene da fare all’amministrazione è proprio questa: ne è valsa la pena di occupare praticamente intere piazze storiche e di nasconderne il volto ai turisti, il comune ha incassato tanti tanti sonanti euro da poter reinvestire? O ci troviamo dinanzi ad un caso di procurato danno erariale? La parola al dottor Manetti…

Pasquale Bottone

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close