Home Cronaca Viterbo nel caos: sulle strisce, sui marciapiedi, agli incroci, il “parcheggio selvaggio”, lo sport preferito dai viterbesi
Viterbo nel caos: sulle strisce, sui marciapiedi, agli incroci, il “parcheggio selvaggio”, lo sport preferito dai viterbesi

Viterbo nel caos: sulle strisce, sui marciapiedi, agli incroci, il “parcheggio selvaggio”, lo sport preferito dai viterbesi

0
0

Nonostante gli sceriffi (o aspiranti tali) non manchino in città così’ come le donne d’ordine, i viterbesi continuano a parcheggiare dove meglio credono, ovunque, come se le regole fossero roba da bacchettoni: eccoli quindi lasciare le loro auto dove capita, ad un incrocio pericoloso, sui marciapiedi, sulle strisce pedonali, senza neanche essere redarguiti (non sia mai si dovessero sentire offesi, per carità).

Viterbo, quindi, in attesa di ospitare l’aeroporto e di raggiungere importanti risultati nel campo dell’arte e della cultura, scala le classifiche del “parcheggio selvaggio” e giunge a piazzarsi assai bene a livello provinciale e regionale.

Un importante riconoscimento per una città ormai proiettata a diventare un’icona a livello nazionale del “faccio come mi pare, e se qualcuno non è d’accordo… sti …. cavolfiori appena colti sono per lui”.

Wild parking, lo sport preferito dai viterbesi, anche se forse non c’è nulla di più lontano da De Coubertin e dallo spirito olimpico.

(r,s.)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *