Home Politica Viterbo, la nota, la politica manca totalmente da Palazzo dei Priori, qualche lampo solo da Fratelli d’Italia ed è difficile ormai credere ai miracoli
Viterbo, la nota,  la politica manca totalmente da Palazzo dei Priori, qualche lampo solo da Fratelli d’Italia ed è difficile ormai credere ai miracoli

Viterbo, la nota, la politica manca totalmente da Palazzo dei Priori, qualche lampo solo da Fratelli d’Italia ed è difficile ormai credere ai miracoli

0
0

Che la politica manchi totalmente da palazzo dei priori è ormai un dato oggettivo: è un anno e mezzo che assistiamo a litigi, a malcelate ambizioni personali, a scambi di favori tra famiglie in un quadro tanto desolante quanto squallido.

Sono mancate le idee, la professionalità, la serietà d’intenti sinora, è completamente venuto meno l’amore per la città (che da come la trattano sembra manchi per la verità anche ai cittadini): abbiamo assistito a cambi di casacca, riposizionamenti, levate di scudi propedeutiche all’ennesimo accordicchio e ad un disinteresse per il bene comune e per il patrimonio storico cittadino che definire gigantesco è forse poco.

Ci fosse stato qualche cavallo di razza si sarebbe potuto sperare almeno in un inaspettato guizzo, ma qui abbiamo solo puledrini a caccia di un po’ di biada o brocchi a fine carriera, inutile farsi illusioni.

Sta perdendo la pazienza anche il sindaco Arena, affabulatore negli incontri pubblici, sempre più nervoso a palazzo e nei vertici di lavoro, in consiglio comunale.

Un quadro sconfortante che rischia di peggiorare in modo irreversibile le condizioni di una città già in ginocchio: uno stato di cose più che preoccupante, comatoso, cui cercano di opporre un minimo di impegno in più solo Fratelli d’Italia che almeno sembrano sul pezzo, organizzano incontri, propongono temi di discussione, danno l’idea di accorgersi del disastro che li circonda.

Per il resto il nulla è assoluto, certo c’è un po’ di mestiere di Barbieri e Santucci ormai però scarsamente motivati in questo bailamme, la pazienza di Giulio Marini ormai costretto più che a costruire a cercare di tenere in piedi il palazzo già mezzo crollato di Forza Italia, ma poi basta.

Il panorama è desolante, forse bisognerebbe credere ai miracoli per uscirne fuori, ma quand’anche fosse c’è qualcuno in giro poi in grado di farli?

(pasquale bottone)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *