Home Cronaca Viterbo, la “Lega del disordine”: polizia municipale affidata agli uomini di Fusco, un disastro amministrativo senza precedenti
Viterbo, la “Lega del disordine”: polizia municipale affidata agli uomini di Fusco, un disastro amministrativo senza precedenti

Viterbo, la “Lega del disordine”: polizia municipale affidata agli uomini di Fusco, un disastro amministrativo senza precedenti

0
0

La situazione disastrosa del traffico e del parcheggio selvaggio cittadino peggiora di giorno in giorno: vedete come si presentavano stamane Piazza del Teatro e Via Marconi. Dicono :”ma i viterbesi non rispettano le regole, che ci possiamo fare”, ma il fatto è che se tu ti fai prendere in giro dai cittadini che autorità sei?

Da quando all’assessorato alla Polizia Municipale è stata allontanata la giovane ed efficace Claudia Nunzi la situazione è divenuta disastrosa: poco dialogo tra poliziotti urbani e comandante dei vigili e nuovo assessore alla municipale Ubertini sempre della Lega. Quest’ultimo fin qui stimato professionista in città, con l’amministrazione Arena e la sua permanenza nel partito di Fusco vive un quotidiano calvario, senza punti di riferimento, sovraccarico di deleghe, rischia di pagare colpe non sue.

La Lega viterbese è un partito familista allo sbando, mostra inesperienza e dilettantismo nella gestione del potere e rischia di perdere nei prossimi mesi una bella fetta di elettorato: l’assessorato alla Polizia Municipale affidato agli uomini di Fusco fa acqua da tutte le parti e non aiuta il contributo assai deludente fornito dal comandante dei vigili urbani che nel passaggio da Umbertide a Viterbo ha mostrato scarsa esperienza e prosopopea superiore alla capacità di dialogo (gestendo malissimo il caso concorso vigili urbani con tanto di quiz con risposta inclusa).

A questo punto Arena farebbe bene a prendere in mano la situazione e a sostituire sia l’assessore che il comandante per provare almeno a porre un freno al ridondante far west del sempre più irritante parcheggio selvaggio.

(pasquale bottone)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *