Home Cronaca Viterbo, il centro storico è morto, ma non è che fuori le mura vada granchè bene, i negozi chiudono numerosi anche lì
Viterbo, il centro storico è morto, ma non è che fuori le mura vada granchè bene, i negozi chiudono numerosi anche lì

Viterbo, il centro storico è morto, ma non è che fuori le mura vada granchè bene, i negozi chiudono numerosi anche lì

0
0

Il degrado più vistoso certo lo si intercetta al centro dove assistiamo ogni giorno alla rappresentazione di una città morente, ma non è che la crisi di Viterbo sia limitata alla sua parte storica. Pare che anche le cose per gli ipermercati e i grandi centri commerciali nel corso delle ultime festività non siano andate benissimo ed anche i negozi che chiudono non sono pochi: clamoroso l’annuncio del famoso negozio di abbigliamento Fenis che ha annunciato che chiuderà i battenti a marzo e che ovviamente è in periodo ora di svendita totale.

Il fatto è che non si vedono attività in giro originali, in grado di suscitare la curiosità e l’appetito degli acquirenti: tutto molto scontato e livello non altissimo, in media, della proposta commerciale. A parte la crisi economica, ovviamente, che ha colpito il capoluogo molto più pesantemente che in altre province.

Viterbo paga anche l’isolamento dal resto del mondo, il ritardo spesso notevole in cui in ogni campo si mette al passo coi tempi: e Roma, distante solo 80 km, sembra sovente lontana mille miglia.

(r.t.)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *