Home Politica Viterbo, Forza Italia-Lega, il patto suicida con l’oste-senatore “Felicetto” Fusco degli ex moderati berlusconiani viterbesi
Viterbo, Forza Italia-Lega,  il patto suicida con l’oste-senatore “Felicetto” Fusco degli ex moderati berlusconiani viterbesi

Viterbo, Forza Italia-Lega, il patto suicida con l’oste-senatore “Felicetto” Fusco degli ex moderati berlusconiani viterbesi

0
0

Era nell’aria da tempo, ma con l’alleanza stretta per le provinciali oramai a Viterbo specialmente Lega e Forza Italia sono la stessa cosa: una brutta sterzata verso la destra populista del partito azzurro che anche nella proverbialmente conservatrice città dei papi ha lasciato molti sconcertati.

Anche perchè il moderatismo tardo berlusconiano non si riesce bene a capire come possa incastrarsi con il familismo all’acqua cotta della Lega Viterbese che il battagliero oste-senatore “Felicetto” Fusco guida come se fosse cosa sua, profittando della incomprensibile benevolenza di Salvini.

Intanto in tutta l’Umbria, il centro Italia e persino al Sud la Lega va organizzandosi come un partito ben strutturato sul territorio, con delle leadership di peso mentre in Tuscia sembra un dopolavoro eno-gastronomico affidato a un uomo al comando che nelle uscite pubbliche diventa sempre più difficile interpretare.

Anomalie della Tuscia, ma d’altronde Salvini ha lasciato chiaramente intendere di essere molto più interessato alle province umbre, toscane ed emiliane piuttosto che all’alto lazio che così resta un feudo umbertofuschiano ininfluente.

Non è un caso che dall’asse Forza-Italia-Lega Fratelli d’Italia si sia sfilata profittando dei consensi crescenti che la Meloni va conquistando anche tra le fasce più moderate del centrodestra.

Ed a Viterbo invece via con il “Felicetto show”, un uomo solo al comando ed una base leghista viterbese che naviga verso altri approdi “tricolori”….

(pasquale bottone)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *