Home Cronaca Viterbo-Comunicazione: chi lavora gratis (e magari fa il baciapile dei politici) uccide anche te, digli di smettere
Viterbo-Comunicazione: chi lavora gratis (e magari fa il baciapile dei politici) uccide anche te, digli di smettere

Viterbo-Comunicazione: chi lavora gratis (e magari fa il baciapile dei politici) uccide anche te, digli di smettere

0
0

Seppure esistesse un mercato a Viterbo nell’ambito dell’informazione e della comunicazione, certo quelli che in questo settore lavorano gratis ( e sono tanti) lo farebbero saltare subito: e non parliamo di giovani che devono farsi le ossa, ma di pensionati, volontari all’infinito, senza età e senza professionalità che accettano pur di tenersi in allenamento o di restare nel giro o, secondo loro, di esercitare un potere, di prestare il loro servizio senza retribuzione anche minima.

E non parliamo neanche di vecchie firme che saltuariamente intervengono nel dibattito cittadino regalando la loro esperienza, ma dei tanti che, pur di far finta di lavorare, girano, si sbattono così, per vanagloria.

Aumentano in continuazione i siti, i giornali, fatti da dilettanti allo sbaraglio che a turno gratificano i potenti di turno (!) confidando in un piatto di minestra riscaldata, l’informazione a Viterbo è piena (accanto a pochissime professionalità)  di miserabili, mezzi analfabeti che fanno del copia e incolla la loro religione: per non parlare di  chi organizza rassegne o conduce eventi per puro hobby, in tal modo facendo concorrenza sleale a chi lo fa per lavoro.

Diciamolo chiaramente così Viterbo naufragherà sempre più nel provincialismo più aberrante e nel  dilettantismo più nocivo: ma occuparsi di comunicazione in questa città è diventato un gioco per tutti e nessuna selezione viene effettuata. Con soddisfazione di politicanti piccoli piccoli che non trovano opposizione nè critica e vedono tutto livellato al loro standard: d’altronde li avete sentiti parlare in consiglio? Allora avrete ben chiara la situazione.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *