Home Politica Viterbo-Comune: le “balle” sul turismo e l’arroganza del consigliere Bianchini, se lo contraddici ti blocca su fb
Viterbo-Comune:  le “balle” sul turismo e l’arroganza del consigliere Bianchini, se lo contraddici ti blocca su fb

Viterbo-Comune: le “balle” sul turismo e l’arroganza del consigliere Bianchini, se lo contraddici ti blocca su fb

0
0

In non so quanti anni di attività commerciale che ha all’attivo (ha un ristorante ed un baretto per gli aperitivi) Paolo Bianchini non ha mai lasciato la politica, sempre fedele al capocorrente  Rotelli nei partiti post missini che si sono succeduti.

La cosa strana, però, è che oltre a militare in un partito, il Bianchini politico vuole assolutamente occuparsi di cosa pubblica, fate voi le valutazioni conseguenti e cercate di darvi una spiegazione. Ieri sera, dopo una giornata che aveva visto Viterbo occupata dal solito turismo per quattro gatti, il rotelliano è esploso in un osanna su fb dedicato a tutti i collaboratori che avevano permesso al suo ristorante e ad altri di affrontare l’emergenza visitatori donando loro buon cibo e attenzioni (lasciando intendere ci fosse stato in città un boom turistico epocale).

Il sottoscritto si è permesso di obiettargli che il turismo è una cosa seria e non un autospot per ristoratori ed il sito di cittapaese.it è stato bannato su fb.

Questa è la cultura democratica di Paolo Bianchini preoccupatissimo che i turisti non raggiungessero più il suo ristorante piuttosto che la città: ma a Viterbo la cosa pubblica ormai è da anni nelle mani di questi personaggi che antepongono l’interesse personale al bene comune e che si permettono di ragionare come i padroni della città.

Ogni risveglio di quest’ultima non può che passare attraverso la consapevolezza che la città dei papi ha bisogno di serietà e professionalità e non di raccontaballe presuntuosi, tristi figuranti della politica che cercano di sopravvivere a se stessi profittando del livello miserabile del dibattito generale.

E’ ora di opporre a questa furbesca e squallida metodologia di gestione del potere, qualità e professionalità: e di mettere al bando i conflitti d’interesse, meschini, infiniti, motivo di sottosviluppo economico e culturale.

(pasquale bottone)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *