Home Politica Viterbo-Comune, la nota: sempre più forte l’effetto Salvini sulla politica viterbese, occasione storica per Umberto Fusco di accettare la sfida del cambiamento e della modernizzazione del territorio
Viterbo-Comune, la nota: sempre più forte l’effetto Salvini sulla politica viterbese, occasione storica per Umberto Fusco di accettare la sfida del cambiamento e della modernizzazione del territorio

Viterbo-Comune, la nota: sempre più forte l’effetto Salvini sulla politica viterbese, occasione storica per Umberto Fusco di accettare la sfida del cambiamento e della modernizzazione del territorio

0
0

Difficilmente, solo ai tempi di Berlusconi forse, Viterbo aveva, almeno a livello di politici nazionali, mostrato una unanimità di consensi come nei confronti di Matteo Salvini, che anche in Tuscia sta conducendo la Lega verso percentuali record.

Ed in virtù di tutto ciò la politica locale è totalmente condizionata dall’effetto salviniano, lo si vede dalle nuove alleanze cosiddette civiche che stanno nascendo in funzione antilega di supporto al Pd, dalle aggregazioni trasversali in fase di studio, rischia il tutto di trasformarsi in un big match Lega-Resto del Mondo.

A questo punto il responsabile regionale del partito, il senatore Umberto Fusco, ha due opzioni davanti a sè: amministrare il consenso elettorale contentandosi di una vittoriosa navigazione a vista o lasciare il segno, “cambiare la città”, puntare sulla professionalità e la qualità, valorizzando risorse mai sfruttate dal sistema dei partiti locale, investendo sul futuro, su una imprenditorialità nuova e consapevole.

In questo secondo caso Fusco svolgerebbe una mission che verrebbe fortemente apprezzata dalle nuove generazioni e favorirebbe una crescita del territorio fin qui promessa da innumerevoli leader progressisti e conservatori e mai realizzatasi.

Fusco non nasconde mai di essere un uomo che si è fatto da solo, un self made man, non un figlio dell’apparato protetto sin dalla nascita dalla “famiglia influente”: questo lo rende ancora più possibile, se solo lui lo vorrà, “uomo del cambiamento”.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *