Home Politica Viterbo-Comune: la latitante sinistra (?) panunziana e la chiesa laica di Canepina, terra di inginocchiatoi e di deferenze feudali
Viterbo-Comune: la latitante sinistra (?) panunziana e la chiesa laica di Canepina, terra di inginocchiatoi e di deferenze feudali

Viterbo-Comune: la latitante sinistra (?) panunziana e la chiesa laica di Canepina, terra di inginocchiatoi e di deferenze feudali

0
0

Sono decenni ormai che la sinistra è del tutto residuale a Viterbo città e i suoi rappresentanti presenti molto timidamente sul territorio: dopo anni di assoluto dominio, all’interno del Pd, della corrente fioroniana (che tanto si era accusata di giro chiuso “confessionale”) il partito passa in maggioranza al consigliere comunale Panunzi con grandi attese di apertura alla società che restano utopie: i modi di gestione del potere non cambiano (e non migliorano neanche un po’), si passa dal feudalesimo cattolico al feudalesimo laico, dalla chiesa di Piano Scarano all’altra chiesa laica di Canepina (ma Fioroni era pur sempre un politico nazionale).

Questa terra probabilmente continua ad avere i politici che meglio rappresentano la spocchia e l’arroganza un po’ bolsa di gran parte dei suoi abitanti: Panunzi è una persona di cultura, certo politicamente non sprovedduta, ma ecco che quando va al potere ( ma anche quando è all’opposizione) gli vengono fuori gli aspetti caratteriali più spigolosi, l’autoreferenzialità un po’ proterva, l’atteggiamento da salvatore dell’umanità, quel lievitare da terra autocelebrativo che fa più tristezza che rabbia.

Ed ovviamente gli appuntamenti pubblici diventano solo passerelle di luoghi comuni anche un po’ patetiche e il presenzialismo da inaugurazione puro alimento per l’ego ipertrofico.

Come può un cittadino con la giusta autostima di se stesso, anche minima, reale, non “gonfiata”, trovare dialogo e accoglienza in simili ambiti devastati e attraversati in lungo ed in largo da giganteschi inginocchiatoi?

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *