Home Politica Viterbo, Christmas sì, no, la nota: ma Caffeina di cosa si lamenta, sono 15 anni che “succhia” ogni risorsa pubblica e privata cittadina, ci vorrebbe un po’ di misura e di onestà intellettuale
Viterbo, Christmas sì, no, la nota: ma Caffeina di cosa si lamenta, sono 15 anni che “succhia” ogni risorsa pubblica e privata cittadina, ci vorrebbe un po’ di misura e di onestà intellettuale

Viterbo, Christmas sì, no, la nota: ma Caffeina di cosa si lamenta, sono 15 anni che “succhia” ogni risorsa pubblica e privata cittadina, ci vorrebbe un po’ di misura e di onestà intellettuale

0
0

Come ho scritto ieri il Caffeina Christmas anche se andrà ufficialmente via da Viterbo rivivrà nella società Fantaworld di cui sono soci sia Rossi che Baffo: quindi tante lacrime buttate al vento credibili come la bora ad agosto.

Bisognerebbe discutere della questione caffeina con un po’ di calma e di obiettività: non si può non dire, innanzitutto, che il Festival Caffeina e i suoi derivati “succhiano” da 15 anni ogni risorsa pubblica e privata sul territorio, hanno messo su un “monopolio ricreativo” che visto l’asfittico (e regolato dalle clientele) mercato pubblicitario viterbese non ha potuto avere rivali.

Un Festival protetto da una lista civica appositamente nata, Viva Viterbo, e dal centrosinistra viterbese che ha adottato l’ex missino Rossi e lo ha coinvolto in ogni sua iniziativa e contesa elettorale.

Questi sono dati oggettivi, come la cultura appaltata all’ex finiano per la durata della amministrazione Michelini: scrivo di Rossi direttamente perchè è a lui e a Baffo che bisogna ricondurre ogni movimento o iniziativa del marchio Caffeina, tutti gli altri sono comparse, più o meno illustri.

Ora bisognerebbe stabilire se questo assolo culturale incontrastato e incontrastabile sia stato davvero utile alla città o meno, ma sono giudizi che lasciamo ai singoli lettori e che andrebbero pesati con un clima intorno più sereno e trasparente.

L’unica cosa da ribadire è che, a parte fughe minacciate a più riprese, stop and go improvvisi e polemiche ad orologeria, Caffeina ha avuto tutto e anche di più da Viterbo.

E non ha ricambiato con altrettanta generosità e amore per il bene comune, a parte i soliti pacchetti mainstream e le solite parate di derivazione televisiva che durano una notte e poi sul territorio nulla lasciano e nulla iniziano a costruire.

(pasquale bottone)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *