Home Politica Viterbo, centro storico, in consiglio comunale quasi tutti distratti e silenziosi, ed Arena cala l’asso ordinanza anti-bivacco, ma sembra solo una puntata di “Battute”
Viterbo, centro storico, in consiglio comunale quasi tutti distratti e silenziosi, ed Arena cala l’asso ordinanza anti-bivacco, ma sembra solo una puntata di “Battute”

Viterbo, centro storico, in consiglio comunale quasi tutti distratti e silenziosi, ed Arena cala l’asso ordinanza anti-bivacco, ma sembra solo una puntata di “Battute”

0
0

Ieri in consiglio comunale si è discusso, o meglio si sarebbe dovuto discutere di centro storico; ma a parte l’intervento iniziale della Frontini che ha cercato di mettere in evidenza il da farsi in una aula gelida e disattenta, poco o niente si è ascoltato.

Come se la cosa non li riguardasse più di tanto consiglieri ed assessori della maggioranza si sono lasciati scivolare tutto addosso e tra le opposizioni nessuno si è strappato i capelli.

Morale della favola, alla politica viterbese del centro storico non interessa assolutamente nulla, il tema è più un fastidio, un impaccio che altro e volontà di intervenire non ce n’è alcuna (forse solo in Fratelli d’Italia c’è qualcuno che potrebbe appassionarsi un po’ di più alla vicenda, ma è in netta minoranza).

Ovviamente poi la maggioranza ha vergato di suo pugno un’ordinanza inutile e controproducente come quella antibivacco come se Viterbo fosse Venezia o Pompei (e non ci fossero altre priorità a partire dal parcheggio selvaggio, ma gli automobilisti senza regole sono una lobby potente in città, votano tutti e non si toccano…).

Non sono mancati i toni duri da parte del sindaco Arena in versione sceriffesca, si fa per dire ovviamente, come se un Pieraccioni o un Brignano si vestisse da Clint Eastwood.

Ma ormai a casa Arena a Palazzo tutto è possibile e se ognuno non avesse i propri interessi da difendere la maggioranza si sarebbe già disciolta in una comitiva di ex colleghi vacanzieri in gita alle Canarie.

Il problema è che la città versa in condizioni davvero pietose, senza uno straccio di progetto se non altro di buon senso per la comunità: e forse in molti più che indignarsi stanno pensando seriamente di dedicarsi nel tempo libero al golf o al bridge, senza neanche leggerli più i giornali.

(teofilo del prior)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *