Home Politica Viterbo, caso Talete, continuano i silenzi del capo-gabinetto della Provincia Angelo Cappelli, a Palazzo Gentili non funziona la comunicazione con l’esterno, chissà come mai
Viterbo, caso Talete, continuano i silenzi del capo-gabinetto della Provincia Angelo Cappelli, a Palazzo Gentili non funziona la comunicazione con l’esterno, chissà come mai

Viterbo, caso Talete, continuano i silenzi del capo-gabinetto della Provincia Angelo Cappelli, a Palazzo Gentili non funziona la comunicazione con l’esterno, chissà come mai

0
0

Sono giorni ormai che si parla di presunte assunzioni inopportune alla Talete che sarebbero relative a possibili influenze politiche di area sinistra pd, ma per l’house organ della politica viterbese il fatto non esiste e neanche per l’edizione locale di un quotidiano nazionale lo stesso, siamo al “non pervenuto”.

Complici di un ritorno improvviso d’estate probabilmente i responsabili delle due testate saranno in vacanza in qualche lontano luogo esotico.

Ma per noi che siamo rientrati dalla villeggiatura da un bel po’ la curiosità rimane: come mai il capo ufficio di gabinetto della provincia, Angelo Cappelli, uno che di comunicazione dovrebbe intendersene, non smentisce le voci che vogliono suo figlio tra i 6 assunti alla Talete dopo il concorso della scorsa estate?

Se questo non è vero andrebbe smentito con chiarezza, se fosse vero invece andrebbe motivato e confermato.

Eppure da Palazzo Gentili nessuna risposta e i silenzi, si sa, non fanno che aumentare i dubbi di chi li subisce.

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *