Home Politica Viterbo, caso Larus: scusi sindaco Arena, ma la piscina comunale è di tutti o di Fratelli d’Italia? A quando l’indispensabile nuovo bando?
Viterbo, caso Larus: scusi sindaco Arena,  ma la piscina comunale è di tutti o di Fratelli d’Italia? A quando l’indispensabile nuovo bando?

Viterbo, caso Larus: scusi sindaco Arena, ma la piscina comunale è di tutti o di Fratelli d’Italia? A quando l’indispensabile nuovo bando?

0
0

Mentre la Viterbo dei corifei ipocriti si strugge di dolore per la profanazione di una fontana cittadina di cui tutta la città sapeva da più di un mese, i problemi  sul tavolo di Arena sarebbero tanti: tali da non permettergli di partecipare ad indecorose pagliacciate con sedicenti opinion leader-spin doctor repressi de noiantri con tanto di paesane e volgari messe in ridicolo della democratica opposizione maldestramente “incorniciata”,  oppure di non  avere il tempo di rispondere a quesiti retorici da “repubblica” (!)  farlocco” di campagna.

Arena, ad esempio, potrebbe dedicarsi seriamente, sempre che ne abbia voglia, all’affaire piscina comunale su cui la sua amministrazione ha messo stranamente la sordina.

La struttura è stata data in gestione alla società Maco Larus che certo, viste le condizioni in cui si trova  per come ha amministrato la suddetta piscina, con tante ingiunzioni di pagamento per stipendi non corrisposti, minacce di pignoramenti da parte dell’ispettorato del lavoro e così via, dovrebbe essere ormai sostituita.

La domanda è,  come è possibile che ad una società che si trova in queste condizioni e che non pare una casa di vetro vengano  affidate anche la “vasca” all’aperto collegata con un apposito servizio bar tra l’altro.

E nel frattempo che  la palestra venga affidata alla organizzazione Opes, diretta dal consigliere comunale di Fdi Gianluca Grancini dimissionario ufficialmente solo dopo l’uscita del nostro articolo che attestava la sua presidenza dell’ente.

Lo stesso Grancini, lo avrà fatto come ultima ruota del carro come dice lui (ne prendiamo atto, ma a noi risulta il contrario) non è stato a lungo anima  e punto di riferimento della Larus in ogni caso?

Non sono tutti elementi che comprovano chiaramente  che sia la Larus che la Opes sono associazioni satellite di Fratelli d’Italia? Ed è opportuno che organizzazione legatissime alla politica gestiscano un bene pubblico che è di tutti cittadini?

Non le sembra caro sindaco Arena che nonostante il caldo tropicale lei debba occuparsi subito della questione e preparare un nuovo bando di concorso per l’affidamento di una piscina che resti comunale ?

Queste sono le cose serie, caro primo cittadino, e sono convinto che, a parte qualche clamorosa caduta di gusto in cui si è fatto ingenuamente trasportare, lei abbia la sensibilità e l’esperienza politiche e istituzionali per affrontare la spinosa questione che riguarda molto da vicino la libertà d’intrapresa e la democrazia cittadina.

(pasquale bottone)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *