Home Cronaca Viterbo, caso Larus: ed ora vengono fuori anche 150000 euro di canoni non pagati al Comune, ma gli incassi della piscina si volatizzavano nell’aere?
Viterbo, caso Larus: ed ora vengono fuori anche 150000 euro di canoni non pagati al Comune, ma gli incassi della piscina si volatizzavano nell’aere?

Viterbo, caso Larus: ed ora vengono fuori anche 150000 euro di canoni non pagati al Comune, ma gli incassi della piscina si volatizzavano nell’aere?

0
0

Il caso Larus sempre più oscuro: mentre continuano a non essere pagati gli arretrati ai lavoratori o agli ex lavoratori, ora l’assessore al Bilancio del Comune di Viterbo Barbieri fa venire fuori che la società è debitrice di 150000 euro di canoni non pagati nei confronti del Comune.

E allora uno si chiede, ma se i fitti non venivano pagati, i lavoratori nemmeno, che fine facevano gli incassi che la piscina realizzava, a quanto pare neanche poca cosa?

La scorsa primavera è andato via dalla Larus il consigliere comunale di Fratelli d’Italia Gianluca Grancini che asserisce di aver lavorato molti anni alla manutenzione dell’impianto, ma che comunque, è stato il punto di collegamento tra la società e il Comune, in un conflitto d’interessi piuttosto palese: data per scontata la buona fede e l’onesta condotta di Grancini viene da chiedere a quest’ultimo di denunciare eventuali illeciti da lui riscontrati: perchè un attività redditizia è diventata fallimentare?

Con una clientela così vasta, variegata e in molti casi benestante poi? Pensiamo che essendo la piscina comunale, cioè di tutti, i viterbesi abbiano diritto a sapere la verità e che vada fatta luce su un caso oscuro che tale non può restare.

(r.s.)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close