Home Cronaca Viterbo, capitale dello “sbadiglio”: e se il futuro della città fosse nelle “case di riposo” di qualità? Pensiamoci seriamente
Viterbo, capitale dello “sbadiglio”: e se il futuro della città fosse nelle “case di riposo” di qualità? Pensiamoci seriamente

Viterbo, capitale dello “sbadiglio”: e se il futuro della città fosse nelle “case di riposo” di qualità? Pensiamoci seriamente

0
0

Sono giorni in cui riempire i giornali a Viterbo è diventata un’impresa titanica: succede poco o nulla, la città è addormentata su se stessa, politica, cittadini, imprenditori, commercianti, tutti tra le braccia di Morfeo: succede spesso nella città dei papi che la noia la faccia da padrone, che non succeda nulla non solo di rilevante, ma di pubblicabile, qualche  comunicato stampa stanco, neanche  più i contributi auroreferenti di politici o istituzioni: il nulla, un tran tran da sbadiglio e nessuna idea in circolo, la mancanza totale del dibattito politico, il silenzio totale.

Uno stato comatoso che porta con sè un senso di grande tedio  e lo sbadiglio facile: possibile che tutti in questa città remino nella stessa direzione del nulla di fatto, dell’apatia, del ritiro a vita privata e della rinuncia ad ogni aggregazione sociale anche critica nei confronti dello status qui?

Più passa il tempo più il futuro di viterbo sembra avere una sola direzione: la città delle case di riposo, dei nevrotici a caccia di quiete, del “malinconico dormire”: sono caratteristiche che vanno acquistando sempre più consistenza e spessore, perchè non farne un business? Ragioniamoci seriamente, potrebbe essere la soluzione giusta.

(camillo de morfeo)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close