Home Politica Viterbo, appalto rifiuti,i dubbi e le domande di Paola Celletti (LEBC): “Quanto ricava il Comune dalla differenziata? Quanti sconti sulle tasse per i cittadini?”
Viterbo, appalto rifiuti,i dubbi e le domande di Paola Celletti (LEBC): “Quanto ricava il Comune dalla differenziata? Quanti sconti sulle tasse per i cittadini?”

Viterbo, appalto rifiuti,i dubbi e le domande di Paola Celletti (LEBC): “Quanto ricava il Comune dalla differenziata? Quanti sconti sulle tasse per i cittadini?”

0
0

Sulla questione rifiuti pensavamo si fosse toccato il fondo con le giunte precedenti, invece non c’è mai fine al peggio.

Tutto ancora in alto mare sul rinnovo del contratto, non sono state ancora definite le linee guida sul capitolato d’appalto, che ad oggi riproducono  il modello già applicato ad eccezione dell’introduzione del porta a porta anche alle 5000 utenze di campagna, che per i cittadini potrebbe tradursi in un’altra stangata.

Nulla  di definito, insomma, solo due cose sembrano essere certe:

  • La proroga di sei mesi alla Viterbo Ambiente che, molto probabilmente scatterà ad un anno, nonostante la società abbia svolto finora un servizio a dir poco deplorevole  e   abbia in corso contenziosi con il Comune stesso.

 

  • l’aumento del 15% della tassa dei rifiuti già varata dalla precedente giunta e confermata oggi dall’attuale Sindaco; una vera beffa per i cittadini.

 

Preoccupante è il  balbettìo da parte dell’opposizione ; di tutta quella opposizione che, esclusi i 5 stelle,  è stata responsabile in primis di questo disastro:  dalla precedente  giunta di centro destra che, con Marini,   ha dato in mano   il servizio alla Viterbo Ambiente,  sino alla giunta di centro sinistra che con Michelini non è stata in grado neanche di limitare i danni, applicando alla Società  le sanzioni previste in caso di inadempienze contrattuali.

Assistiamo  solo a qualche piccola e disorganica proposta di  migliorie ,ma non ci risulta sia stato affrontato né ieri né oggi  il nocciolo della questione.

La domanda è inevitabile: “Quanto ricava il Comune dalla differenziata?  E, di conseguenza, quali benefici riceverà la cittadinanza  in termine di sconti della tassa?”.

Tutti i Comuni “civili”, intanto,  traggono un ricavo dalla raccolta differenziata con il quale riducono le imposte ai cittadini. Alcuni Comuni virtuosi sono riusciti persino ad azzerare la tassa e a far pagare l’immondizia soltanto sul peso dell’indifferenziato.

Ma a   Viterbo  questo  argomento non è mai stato preso in considerazione perché  la situazione è totalmente fuori controllo e non si conoscono neanche i dati.

Quantomeno inopportuna anche la decisione sul ritorno in Comune di Dello Vicario, il dirigente che seguì il contratto di appalto 6 anni fa,   visti i procedimenti  ancora in corso.

In definitiva   nulla cambia ,  Viterbo Ambiente continuerà  a ricevere gli stessi compensi  nonostante i servizi siano stati ridotti, oltre a diversi milioni di euro per le  spese straordinarie;   i cittadini continueranno a pagare sempre più caro un servizio inefficiente e il decoro di questa città è destinato ad attendere.

Caro Arena, è ora di smettere di giocare a guardia e ladri e di pensare alle questioni importanti di Viterbo.

Paola Celletti

Lavoro e Beni Comuni

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close