Verso le regionali: 3000 persone per Pirozzi all’Atlantico di Roma, “la spina nel fianco del centrodestra” non si ferma

In 3000 hanno salutato la discesa in campo di “mister” Pirozzi ieri all’Atlantico Live di Roma , 500 i comitati nati spontaneamente in tutto il Lazio per sostenere la corsa verso la Pisana del sindaco di Amatrice.

A chi si  chiede cosa ha di speciale questo uomo per mobilitare in pochissimo tempo tanti  sostenitori l’interessato risponde così : “Ci ho sempre messo la faccia, non ho mai tradito chi mi ha aiutato e chi mi sta aiutando. Non sono un uomo in vendita, nella vita ci sono delle battaglie giuste da intraprendere e questa è la mia battaglia . Ridare dignità al popolo del Lazio”.

Oggi è la vittoria della politica– prosegue Pirozzi- nessuno è stato obbligato ad essere qui . Vogliamo andare avanti con il sorriso, e la voglia di fare, con i fatti non solo con le parole,  chi è seduto in questa sala ha già vinto”.

Un ringraziamento particolare  Pirozzi lo ha rivolto al mondo del volontariato e della solidarietà :“Il popolo italiano è un popolo grandioso e con grande dignità dobbiamo ricominciare da qui”.

Ripartire quindi prima dai cittadini e dalla “normalità”, dal contatto quotidiano  che Pirozzi in questi giorni non si è mai fatto mancare “scendendo in strada” e ascoltando tutti.

Un passaggio è dedicato alla sulla macabra vignetta di Natangelo che lo definisce “riabilitatore di Mussolini” e che ritrae l’effige della morte con la falce e una fascia con su scritto “terremoto”, che guarda caso,  sì è dimenticata di lui.
Per me, esistono solo avversari e non nemici. Chi semina odio, poi lo raccoglie, sono sicuro che l’amore vince sempre“.

A chi gli chiede di un eventuale accordo con il centrodestra lui ribadisce :“ Il mio numero è lo stesso da trent’anni, chi mi cerca , mi trova, non mi siederò al tavolo per la spartizione dei pani e dei pesci, ma per confrontare i programmi e condividere la strada da percorrere”.

(l.s.)

 

About the author:

. Follow him on Twitter / Facebook.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *