Home Politica Verso le politiche, intervista esclusiva: “Prima il lavoro e la sanità”, cittapaese.it incontra Patrizia Berlinghini di Liberi e Uguali
Verso le politiche, intervista esclusiva: “Prima il lavoro e la sanità”, cittapaese.it incontra Patrizia Berlinghini di Liberi e Uguali

Verso le politiche, intervista esclusiva: “Prima il lavoro e la sanità”, cittapaese.it incontra Patrizia Berlinghini di Liberi e Uguali

0
0

Dopo aver militato  a lungo nei Ds e nel Pd Patrizia Berlinghini, personaggio della sinistra molto noto in città, si candida stavolta all’uninominale al Senato e al plurinominale alla Camera per Liberi e Uguali di Piero Grasso. Ne parliamo con lei in una giornata fredda e piovosa come poche.

Come mai dopo l’esperienza Pd ha aderito a Liberi Uguali? 

“Facevo già parte di Articolo 1 con Bersani e D’Alema e Liberi e uguali ne costituisce la  naturale evoluzione. Mi sento ormai lontanissima dalle politiche del Pd”.

Ci dica di più…

“Il Pd ha abbracciato un liberismo che non tollero, che non ho mai sentito mio, il mio obiettivo invece è quello di ricostruire una sinistra giovane, fresca, democratica che sappia affrontare nel migliore dei modi le urgenze della modernità”.

A partire da quale grande tema di stretta attualità …

“Quello del lavoro, bisogna tutelare le piccole imprese affinchè assumano, proteggere i lavoratori dipendenti dalla precarietà, muoversi in più direzioni e non in una sola per aiutare chi è in difficoltà”.

E il problema “salute”? 

“Basilare, abbiamo preparato un documento che presenteremo a Zingaretti per la Regione Lazio: poi per quello che riguarda  Viterbo bisogna partire dalle comunicazioni e dai trasporti, altrimenti l’isolamento resterà eterno, la città non ha un piano di sviluppo da tanti, troppi anni ormai…”.

(pa.bo.)

LEAVE YOUR COMMENT

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close