Verso le comunali: il nuovo sindaco rappresenterà il cambiamento o la solita conservazione? Lotta dura tra società civile e notabili

Oramai la grande volata per le prossime comunali è cominciata, sono già al lavoro i partiti e decine di liste civiche (anche neoformatasi) per l’importante scadenza. Saranno comunali determinanti per il futuro di Viterbo, città negli ultimi anni pesantemente ingrigitasi ed in piena crisi d’identità. Una “patologia” quest’ultima cui nessuno sembra voler pensare seriamente, pur essendo vitale per lo sviluppo della zona: ma si continuano a vedere in giro evidenti segnali di una politica assai mediocre e inadatta a innestare un cambio di marcia positivo. La città sembra spenta e i tentativi di rianimazione appaionoo sporadici e affidati unicamente a privati interessati al pure business: l’interesse generale non si intravede nemmeno, in questa eterna parabola decadente. Certo le prossime comunali potrebbero essere determinanti per invertire la rotta, ma affaristi senza scrupoli e cinici notabili dificilmente avranno interesse a cambiare le cose. Con una politica eternamente “inciuciosa” e priva di respiro, a movimentare la vita cittadina potrebbero essere solo importanti segnali provenienti dalla società civile, ma bisogna vedere se questi ultimi avranno corpo e massa per diventare una proposta alternativa ad uno stato di cose che i soliti noti per mantenere il loro potere hanno tutto l’interesse a far deteriorare ulteriomente. Lotta imnpari, quella tra società civile e notabili, con questi ultimi eterni favoriti sulle povere spoglia di una città mai valorizzata e “smembrata” da ciniche clientele e “mafiette locali” ormai da tempo immemorabile.

(p.b.)

About the author:

. Follow him on Twitter / Facebook.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *